Gente di Gemona /1

Volti01


LUCIANO FANTONI

Avvocato, amministratore civico, uomo politico (Gemona del Friuli 23.12.1881- ivi 19.6.1967). Esponente del mondo cattolico. Nel 1907 fu eletto consigliere provinciale e, in tale veste, si astenne dal voto per le celebrazioni del cinquantesimo della proclamazione di Roma capitale. Sindaco di Gemona, essendo rimasto nella sua città dopo Caporetto, fu per tutti gli italiani, malamente informati sulla sua condotta, «il rinnegato sindaco di Gemona». Nel 1919 fu presidente della Deputazione provinciale. Durante il regime fascista subì persecuzioni. Deputato popolare (1919-26), fu dichiarato decaduto dal governo fascista. Fece parte del Comitato di liberazione nazionale. Nel dopoguerra fu sindaco di Gemona dal 1946 al ‘63; rappresentante della Democrazia cristiana alla Consulta (1945), deputato alla Costituente (1946-48), senatore di diritto della prima legislatura repubblicana (1948-53). Fu un fervido autonomista.

Al Senato Tiziano Tessitori, a pochi giorni di distanza dalla morte, lo ricordò con queste parole:

Il suo nome, quello di Luciano Fantoni, come del resto quello di gran parte degli uomini politici, non è destinato alla grande costellazione dei luminari che restano nella grande storia; non lo incontreremo quindi nelle pagine della storia politica generale, lo vedremo però splendere nelle storie provinciali che sono il terreno fecondo senza del quale la storia generale non si alimenta.
D’altra parte codesti uomini politici che passano modesti, quasi sconosciuti alla gran massa della popolazione, che sembra non lascino traccia nella storia nazionale hanno, a mio parere, e avranno questa funzione alta e nobile, conservando, cioè, essi il contatto quotidiano con l’anima popolare, col proprio elettorato, servono a mantenere il necessario congiungimento tra l’anima popolare stessa e la classe politica dirigente che sta al vertice e che alle volte assume l’apparenza di perdere i necessari contatti con l’anima popolare.
Ecco perchè la memoria della loro vita non dovrebbe svanire, essendo essa un esempio ammonitore per tutti, e in particolare per i più giovani che verranno dopo di noi, ad assumere la responsabilità della cosa pubblica.

[Fonte: AA. VV., Dizionario biografico friulano, a cura di Gianni Nazzi, Clape Culturâl Acuilee, Udine 2002 (III ed.) ]

- Breve cenno biografico sul sito della Camera dei deputati []
- Intervento al Senato di Tiziano Tessitori e altri in merito alla morte di Luciano Fantoni (21 giugno 1967) []

Tag:

2 Commenti a “Gente di Gemona /1”

  1. Anonimo scrive:

    attendiamo con ansia la biografia di Disetti. Cordiali saluti.

  2. admin scrive:

    Chissà, forse un giorno… Certo, ci vorrebbe un grande personaggio che lo ricordasse come Tessitori ricordò Fantoni. Ci sarà mai qualcuno che ne loderà le capacità, la lungimiranza, la coerenza poltica? Chissà…