Gente di Gemona /2

Volti01

GIUSEPPE MARCHETTI
(pre Bepo Marchet, Meni Parut, Pirli) sacerdote, insegnante, linguista, storiografo, letterato, storico e critico d’arte (Gemona del Friuli 23.7.1902 – Udine 8.5.1966). Studiò nel Seminario di Udine e fu consacrato nel 1925. Nel 1935 si laureò in lettere classiche e moderne alla Cattolica di Milano, dopo aver conseguito la laurea in teologia. Nello stesso anno venne mandato “volontario” in Abissinia come cappellano militare. Insegnò lettere nel Seminario, nel Liceo classico e nell’Istituto magistrale di Udine e a Tolmezzo. Nel 1944 subì il confino politico fascista. Nel dopoguerra fu l’ispiratore del gruppo poetico Risultive. È il genius loci del Friuli, il maître à penser del Furlanentum: nessuno ha fatto quanto lui per la sua terra. Per anni fu l’anima del battagliero settimanale Patrie dal Friûl che propugnava l’autonomia regionale in un ambiente generalmente ostile e rivendicava il friulano «come lingua di comunicazione totale» (Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino 1992). Dal 1961 alla morte, ha diretto la rivista Sot la nape. Ha coltivato anche il disegno, illustrando alcuni suoi libri, e la fotografia (il suo archivio con la catalogazione del patrimonio di sculture lignee e delle chiesette votive del Friuli è nel Museo di Udine). Ha scritto una fondamentale grammatica storica della lingua friulana; ha “scoperto” la scultura lignea friulana fino ad allora trascurata dalla critica d’arte; ha riletto la storia regionale senza condizionamenti e pregiudizi nazionalistici; pur non essendo un artista puro, ha scritto in un friulano esemplare: nessuno, né prima né dopo, ha padroneggiato la lingua come lui. Vastissima la sua produzione su giornali, periodici e riviste. Premio Epifania 1960. Al suo nome sono intitolate diverse scuole e vie in tutto il Friuli.

[Fonte: AA. VV., Dizionario biografico friulano, a cura di Gianni Nazzi, Clape Culturâl Acuilee, Udine 2002 (III ed.) ]

- Il celeberrimo pamphlet di Marchetti Cuintristorie dal Friûl uscito sulle pagine della Patrie dal Friûl nel 1946 (ed. Clape Culturâl Acuilee) []
- Raccolta di interventi satirici Salvâ l’Italia e altris stocs (ed. Clape Culturâl Acuilee) []
- Testimonianza di pre Antoni Beline [] tenuta all’Itcg Machetti di Gemona

Tag:

I Commenti sono chiusi