«Sotans» ieri, «sotans» oggi

Sotans01

Dal 1420 al 1797 il Friuli è stato dominato da Venezia. Poi dall’Austria, fino al 1866. Poi arrivarono i Savoia. E con loro l’Italia. E, forse, ancora oggi siamo «dominati», più o meno esplicitamente e consapevolmente, da televisioni, banche, media globali, poteri di vario genere. Vista questa ineluttabilità, ciò che possiamo fare è – almeno – esserne consapevoli.
Domani sera, venerdì 30 ottobre, alle ore 20.30 presso l’ex chiesa di San Michele (vicino al duomo), l’Associazione «V. Ostermann» propone una conferenza-dibattito dal titolo «Contadini, proprietari e signori. Le campagne friulane tra XV e XVII secolo». Relatore sarà Furio Bianco [], docente di storia moderna e Storia del Friuli all’Università di Udine. L’iniziativa, che si inserisce in più vasto percorso [], che ha visto diversi appuntamenti, sotto il tema generale «Gemona e il Friuli nei primi secoli della dominazione veneziana». E chissà che non avesse ragione Pier Paolo Pasolini quando opponeva la «scandalosa forza rivoluzionaria del passato» all’omologazione e alla «sottananza» culturale dell’oggi.

Tag: ,

I Commenti sono chiusi