Mappa di comunità

Gente_lego01

Non ci sono solo le mappe di luoghi e di territori. Ci sono anche le «mappe di comunità». Servono per «disegnare» chi siamo e per permetterci di trasmetterlo alle future generazioni. Un po’ come la carta topografica, la «mappa di comunità» rappresenta memorie, relazioni umane, saperi, prodotti della natura o dell’uomo, in cui un tessuto sociale si riconosce. È una sorta di «database in progress» che si costruisce con il concorso dei cittadini attraverso laboratori, interviste, gruppi di lavoro []. Qui da noi se ne sta occupando l’Ecomuseo delle acque del gemonese []. Recentemente si sta realizzando la prima mappa di comunità nella frazione di Godo, anche grazie ad alcuni giovani che svolgono il ruolo di animatori e facilitatori nell’ambito del progetto []. Un’altra «buona pratica» da sostenere e potenziare per non andare «fuori strada».

Tag: ,

I Commenti sono chiusi