Cronaca di un sondaggio annunciato

Ok01

«Se i sondaggi sono diventati parte rilevante della nostra quotidianità, non di pari passo è cresciuta la consapevolezza dei pregi, dei difetti e dei limiti dello strumento stesso. Quel che ancora gran parte degli italiani ancora non sa fare è, infatti, leggere correttamente i sondaggi, e distinguere fra quelli affidabili, e quelli che non lo sono affatto». Così affermano in un libro di qualche anno fa Bruno Poggi e Luciano Ghelfi []. E di ciò ne sono consapevoli i tanti politici che continuano a sfornare sondaggi per palesare la loro presunta popolarità e il loro gradimento tra i cittadini. Non è solo Berlusconi che li scodella senza tregua. Anche più in «basso», se è possibile, il sondaggio sta prendendo piede. Ne è chiaro esempio l’amministrazione di Gemona che ne ha commissionato uno di recente []. Risultato? Il sindaco Paolo Urbani promosso a pieni voti. Quod erat demonstrandum.

Tag: ,

I Commenti sono chiusi