Vergilio vs Virgilio

Ko

«È grave che un socio di un ente denunci in modo plateale e non veritiero sulla pubblica stampa l’ente che anch’egli ha l’obbligo di sostenere e promuovere! Il tutto ha scopi politici e di sostituzione di vertice ai quali non ci stiamo!» Non mancano certo di chiarezza le parole dell’attuale presidente del CIPAF [] Vergilio Burello contro il sindaco di Gemona Paolo Urbani. Parole rilasciate al quotidiano «Epolis Friuli» in un’intervista rovente [], che pone ancora una volta la questione della nomina del futuro presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale. Pare proprio che Urbani e l’ex-consigliere regionale Virgilio Disetti non vogliano mollare, nonostante molti industriali e sindaci del territorio dichiarino la loro totale contrarietà. Le forze politiche di centro-destra, da parte loro, continuano con il braccio di ferro. Di recente pare abbiano contrapposto all’ex-candidato sindaco di Gemona un loro uomo gemonese. E intanto il sindaco Urbani si rifiuta di convocare il consiglio comunale per affrontare questo e altri ben più «sostanziosi» problemi economici che le aziende e le famiglie stanno vivendo, come richiesto dalle forze di opposizione.
[QUI il Comunicato stampa di «Con te Gemona»]
[QUI la richiesta di convocazione del Consiglio Comunale]

Tag: ,

7 Commenti a “Vergilio vs Virgilio”

  1. Luca scrive:

    …. Depuratore Cipaf, il Cda indagato si dimette …..

  2. Luca scrive:

    … Urbani rilancia la candidatura Disetti….

  3. Marco Iob scrive:

    Davvero penosa questa vicenda! Daltronde Urbani ha le mani legate dal patto elettorale, vi ricordate la fase pre-elezioni?
    Disetti si ritira da candidato sindaco e lancia Urbani. Questo “nobile” gesto aveva un prezzo e tutti lo conoscevano: la poltrona del CIPAF da ottenere a tutti i costi. Anche a costo di indebolire la propria coalizione (non tutti sono daccordo con la campagna pro Disetti di Urbani), a costo di lacerare i rapporti con il territorio, a costo del Cipfaf stesso.
    Siamo alle solite, ma non possiamo fare l’abitudine a queste modalità nel gestire i posti di responsabilità.

  4. Laura scrive:

    Ciò che lascia sconfortati e delusi molti di noi elettori è il comportamento degli assessori e dei consiglieri della maggioranza, soprattutto quelli di “Gemona nel cuore”. Sbandieravano di essere il nuovo, di portare aria fresca in Comune, e invece sono politicamente scomparsi e laciano la scena a queste “bischerate” di Urbani e Disetti. Un po’ di dignità politica li avrebbe fatti uscire allo scoperto e dichiarare che con questi giochi non ci stanno. E invece niente. Che penosa vicenda… ancora una volta Gemona dimostra tutto il suo lato viscido e meschino. Perché, mi chiedo, il nostro paese non riesce a cambiare e continua a mostrare i suoi lati peggiori?

  5. Sandro Venturini scrive:

    A chi giova tutto questo?
    E’ da mesi che stiamo ponendo questa domanda retorica.
    Certo che sappiamo la risposta ma chi dovrebbe darla a tutti i cittadini si nasconde dietro una foglia di fico! E’ da tempo passata l’ora di togliersi quella foglia e di assumersi le responsabilità del caso, per il bene della nostra cominità, dei lavoratori e degli imprenditori.
    Un Sindaco lungimirante e “libero” rilancerebbe con una candidatura di alto profilo, una personalità unanimemente riconosciuta, fuori dalle beghe della politica. A Gemona ci sono persone che hanno queste caratteristiche: basta volerle cercare.
    Il ns. Sindaco invece che cosa farà?

  6. Admin scrive:

    A completamento dell’informazione abbiamo reperito e aggiungiamo anche l’articolo apparso il 04 febbraio su Epolis Friuli:

    https://docs.google.com/fileview?id=0B8c4Dky7AtLBNGI1ZDE4NmEtZDQwYi00YjBlLTkzNGUtY2NjNTljMzEyMzQw&hl=it