Sic et simpliciter

Ratchis_01

Ha del grottesco che anche noi in Friuli, da sempre – proprio da sempre – terra di rimescolamenti etnici, culturali e anche genetici, e terra di emigrazione, dobbiamo combattere la «banalità del male» di coloro che vogliono negare diritti all’«altro». A quell’«altro» che viene a chiedere ospitalità, come i nostri nonni la chiesero fino a 40/50 anni fa in giro per il mondo. In questi giorni, l’abbiamo già scritto [], se ne discute sulla stampa e nel mondo politico. Alcuni esponenti della Lega Nord vogliono negare i diritti fondamentali della persona. Diritti fondamentali quali la tutela della salute. E quindi ne parliamo e segnaliamo iniziative che sostengono il nostro punto di vista. Come quella che si terrà stasera ad Artegna in sala consiliare alle 20.30. La parrocchia, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, ha invitato sul tema Paolo Menis, consigliere regionale del PD, e Pierluigi Di Piazza, responsabile del centro «Balducci» di Zugliano. Queste – a nostro avviso – sono le sinergie e le collaborazioni con le realtà sociali, culturali e religiose che la politica locale dovrebbe sostenere e valorizzare. Crediamo che i diritti umani siano prerogativa di tutti e di ciascuno. E vadano tutelati e garantiti. Sic et simpliciter.
[QUI il volantino dell’iniziativa]

[Immagine: particolare dell’altare di Ratchis, VIII sec., Cividale]

Tag: , ,

Un Commento a “Sic et simpliciter”

  1. admin scrive:

    Domani, sabato 27 febbraio, a Udine si svolgerà la manifestazione “I diritti alzano la voce. Giornata di mobilitazione in favore dei diritti sociali”.
    QUI il volantino dell’iniziativa.