Libera acqua in libero stato

Ragazzo_acqua

Noi siamo liberali. Crediamo nel libero mercato e nella legge della domanda e dell’offerta. Ma come «veri» liberali crediamo che la libertà non sia un principio assoluto e incondizionato. Essa deve attuarsi dentro confini e limiti. Questi limiti consistono in alcuni diritti inalienabili e inderogabili, di cui alcuni beni ne sono garanzia e possibilità. L’acqua è tra questi. L’acqua è un diritto universale. Un patrimonio dell’umanità. Nessuno può dirsi proprietario di questa risorsa essenziale alla vita: né gli Stati, né tantomeno i privati. L’acqua è della comunità. L’abbiamo ricevuta dalle generazioni passate, dovremo trasmetterla, disponibile e pulita, alle generazioni future.
Lunedì prossimo 22 marzo facciamo memoria di questo bene prezioso. Celebriamo la «Giornata mondiale dell’acqua». Molte le inziative in tutta Italia, sollecitate soprattutto dalla recente legge che privatizzerà le nostre risorse idriche []. Qui da noi è il CeVI [], il Centro di Volontariato Internazionale, a promuovere una ricca serie di iniziative che cominciano domani venerdì 19 e si concluderanno sabato 27 marzo. Partecipiamo numerosi a questi appuntamenti. E’ facile. Come bere un bicchier d’acqua.
[QUI la locandina con le iniziative del CeVI - 2 Mb]

I Commenti sono chiusi