Gesti preziosi

Solidarieta

Alcune tragedie della nostra storia non sono passate invano. E il terremoto del ’76 è forse quella che ancora oggi ha lasciato la traccia più profonda sulla pelle dei gemonesi. Ne è testimonianza l’encomiabile impegno dell’attuale amministrazione comunale, d’intesa con il Coordinamento delle associazioni, con la parrocchia e altri gruppi, che si sono impegnati nella raccolta di fondi per le popolazioni abbruzzesi, colpite dal sisma quasi un anno fa. Accanto a queste «grandi» iniziative ve ne sono di minori. In termini di quantità, non certo di qualità. Ad esempio quella recente dell’associazione genitori «Lo scivolo» della scuola materna di Capoluogo. Con le loro attività hanno raccolto un po’ di fondi e acquistato due computer portatili. Li hanno poi donati all’istituto «Comenio» dell’Aquila. Piccoli gesti che mostrano la vitalità e la capacità di rendersi solidali della nostra comunità. Gesti preziosi – di gratuità e speranza – in questi tempi in cui anche sui terremoti c’è qualcuno che cerca di lucrare, in termini economici e politici.

Tag: ,

I Commenti sono chiusi