«Cumbinìn»

Smile_Cumbinìn

Ci ha fatto piacere trovare conferma alle nostre proposte nelle deliberazioni di un ente terzo e indipendente come il collegio dei revisori dei conti. Nella relazione a commento del Bilancio di revisione 2010 [] si trovano due suggerimenti che i revisori hanno avanzato all’attuale amministrazione comunale: l’implementazione del bilancio sociale e l’adozione di un piano di gestione []. Entrambe proposte che anche noi facciamo da tempo. Il bilancio sociale è uno strumento agile, poco costoso, che permette una maggiore trasparenza della macchina comunale nei confronti dei cittadini. Sul PEG, Piano esecutivo di Gestione, siamo intervenuti durante l’ultimo consiglio comunale, suggerendo al sindaco di adottarlo, sebbene non sia formalmente richiesto per le amministrazioni con meno di 15.000 abitanti. Anche’esso è uno strumento utile. Permette infatti di valutare, passo passo, l’efficienza e il rispetto degli obiettivi programmati degli assessorati e degli uffici.
Ma tant’è. Sia noi che i revisori abbiamo incassato il solito «niet». L’attuale amministrazione fatica ad adottare procedure efficienti e metodi innovativi. Preferisce invece procedere «alla buona», senza troppi controlli, senza procedure efficaci e con metodi spesso opachi. Un po’ all’italiana, insomma. Un po’ secondo la logica del «cumbinìn».

Tag: ,

I Commenti sono chiusi