Contributi e priorità

Euro

I contributi complessivi per le associazioni gemonesi nel 2009 sono stati di 155.500 euro. Della prima tranche avevamo già parlato mesi fa []. La seconda è stata invece approvata più tardi. Si tratta di 64.500 euro distribuiti in particolare tra Pro Loco, Direzione didattica e Associazione Nazionale Alpini e altri []. Il contributo più consistente del 2009 è stato quello per la festa di Capodanno: 20.000 euro. Molti i gruppi esclusi. Di particolare rilevanza la scelta di respingere le domande di alcune scuole primarie per la realizzazione di corsi di inglese con insegnante madrelingua. Ma tant’è: le competenze linguistiche delle future generazioni non sono certo tra le priorità di un’amministrazione come quella che sta governando Gemona.

Tag:

2 Commenti a “Contributi e priorità”

  1. il ragioniere purista scrive:

    Sarebbe bello che ci fosse un pò più di “ordine” anche nelle delibere.
    Che significato ha mettere sullo stesso piano le erogazioni di fondi per la Pro Loco e quelli dati alle associazioni?
    Tutti i contributi dati alla Pro Loco, motore dell’organizzazione e gestione dei vari eventi, dovrebbero avere delle deliberazioni specifiche. Questo permetterebbe, solo guardando le delibere, di avere la reale percezione di quanto e come il comune stia investendo in eventi, turismo e affini.

    Per il resto, credo che molti gemonesi si stiano ancora chiedendo il significato profondo dei 12.000 euro dati al C.I.S.A. per l’organizzazione Trofeo “Braccio di Ferro”.

  2. Marco Iob scrive:

    Grazie per le informazioni che pubblicate.
    Sarebbe interessante conoscere l’elenco delle associazioni escluse e le motivazioni.
    Trasparenza vorrebbe che ciò fosse parte integrante dell’elenco degli ammessi. Questo non è mai avvenuto in passato, ma visto che ora c’è un “nuovo corso”, ci si aspetterebbe delle novità anche in questo senso!