Differenziata ritardata

Differenziata

Entro il 2012 Gemona – come per molti comuni vicini a noi – dovrà dotarsi di un sistema di raccolta differenziata dei rifiuti più efficiente. Lo stabilisce una norma europea. Al momento siamo al 30%. Dovremo arrivare almeno al 65% di differenziata. Non è una meta impossibile. Molti comuni delle nostre dimensioni ce l’hanno fatta. A meno che si decida di partire con un progetto chiaro, si apprestino tutti gli stumenti idonei per raggiungerlo e si coinvolga la popolazione nel passaggio al nuovo metodo di raccolta. Durante l’ultimo consiglio comunale avevamo sollecitato l’assessore competente Luigino Patat a dare qualche risposta e a soprattutto a meglio definire la tempistica. Abbiamo anche proposto di istituire un «Gruppo di lavoro», o una commissione consiliare temporanea, con il fine di predisporre un piano per l’avvio del servizio e per monitorare le varie fasi del progetto. Che non sarà indolore per i cittadini. Ci vorrà un cambio di mentalità che andrà accompagnato e verificato passo passo. Ma ancora nulla. A quasi un anno dalle elezioni, riguardo ai rifiuti tutto rimane ancora molto fumoso e poco chiaro. Solo le tasse sullo smaltimento, quelle sì, sono «chiaramente» aumentate. Di un buon 7% rispetto allo scorso anno [].

Tag: ,

Un Commento a “Differenziata ritardata”

  1. Sandro V. scrive:

    Assessore Patat: batta un colpo!