Tolmezzo differenzia, Gemona dorme

Cassonetto rifiuti

Il I luglio a Tolmezzo prenderà il via la raccolta dei rifiuti porta a porta. Queste le più importanti novità: 1. Verranno eliminati i cassonetti stradali verdi per la raccolta del rifiuto indifferenziato; 2. Il rifiuto «indifferenziato» o «generico» dovrà essere diviso in due parti: rifiuto umido (scarti organici provenienti dalla cucina e dall’orto) e rifiuto secco residuo. Per i rifiuti da differenziare, invece, (vetro, carta e cartoni, plastica, alluminio) restano valide le attuali modalità di raccolta; 3. Verrà avviata la raccolta porta a porta separata di secco e umido. Per l’umido verrà consegnato un contenitore marrone, mentre per il secco residuo verrà consegnato un contenitore grigio. I contenitori verranno distribuiti gratuitamente dal Comune. Chi ha la disponibilità di un orto o un giardino potrà scegliere di smaltire il rifiuto umido in proprio tramite il compostaggio domestico.
Non possiamo che complimentarci con i nostri vicini carnici che su questa importantissima questione sociale e ambientale arrivano al traguardo prima di noi, come del resto molti altri paesi limitrofi. E a Gemona cosa stiamo aspettando? Nonostante i proclami pre-elettorali sembra che il percorso sia fermo. Dell’assessore competente Luigino Patat nulla si sa. Da tempo «Con te Gemona» ha espresso la sua disponibilità a collaborare con l’assessore per elaborare un progetto realizzabile e sostenibile di raccolta differenziata spinta. Ma tutto tace. L’attuale amministrazione, sul versante rifiuti, non batte un colpo. Preferisce dedicarsi ad altro, sacrificando questo importante aspetto della vita dei cittadini. Nemmeno l’orgoglio di non essere gli ultimi del circondario anche in questo àmbito. Perché, se siamo a corto di idee e di voglia di fare, non chiedere lumi e aiuto ai nostri vicini tolmezzini? Chissà, magari potremo proporgli un accorpamento di Comuni. Forse qui da noi le cose andrebbero un po’ meglio.

Tag: ,

2 Commenti a “Tolmezzo differenzia, Gemona dorme”

  1. Pieri scrive:

    il Sindaco che tutti avevano ammirato per la sua capacità di “fare molto e parlare poco” si è spento….. parla molto di più ma è meno incisivo…

    Caro Sindaco cosa sta succedendo?

  2. Vittorio scrive:

    Anche Venzone è al palo su questa importantissima questione…