Un pacifico festival

Bandiera_della_pace

Sono molte le iniziative che i comuni friulani stanno predisponendo per l’estate. E tra tutte, alcune spiccano per il loro valore e l’originalità. Oggi ne presentiamo una che ci sembra un ottimo esempio di come un’amministrazione pubblica possa spendere bene i soldi dei contribuenti per valorizzare la cultura e per far crescere la coscienza civile dei suoi cittadini.
Si tratta della II edizione del «Festival della pace», in programma a Udine dal 17 al 20 giugno. Promossa dall’assessorato alla Cultura del capoluogo friulano e organizzata dal Teatro Club, in collaborazione con «Il Tavolo della Pace» e alcuni enti e associazioni del territorio (Ce.V.I., Centro Balducci, Caritas, Fidapa, Vicino lontano, Cec e Ucai), la rassegna prevede spettacoli, mostre, proiezioni e concerti sui temi della convivenza, della pace e della nonviolenza.
Un modello da copiare, anche per noi qui a Gemona, che ancora stentiamo a vedere una più stretta collaborazione tra associazioni e amministrazione comunale. Abbandonare le reciproche diffidenze e sedersi a un tavolo comune per realizzare iniziative concrete potrebbe essere un primo passo. Che in molti auspicano da tempo.
[QUI il programma dettagliato dell’iniziativa udinese]

Tag: , , , ,

I Commenti sono chiusi