Fumata bianca

Fungo atomico

Dai primi riscontri parrebbe proprio una bufala. Nei Rivoli Bianchi i contatori Geiger dell’Arpa non starebbero riscontrando nulla. Lo apprendiamo dalla stampa locale []. Le esternazioni dell’assessore alle politiche sanitarie Vincenzo Salvatorelli, in merito alle sue presunte esperienze di seppellimento di «traccianti radioattivi» al tempo dell’incidente di Chernobyl, denunciate durante un consiglio comunale [], sembrerebbero non trovare fondamento nei fatti. Ma gli accertamenti proseguono, e a breve si avranno anche i dati dei carotaggi che l’Arpa sta portando a termine.
Intanto, sul versante istituzionale «zitti e mosca». Nessuno parla della questione. Del resto, non c’è nulla da dire. Solo da ridere. Amaramente. Mentre l’assessore rimane al suo posto.

Tag: ,

3 Commenti a “Fumata bianca”

  1. Romeo scrive:

    Al termine di questa vicenda spero di leggere su questo blog quanto saranno costate le verifiche eseguite dagli enti coinvolti.
    Spero inoltre che tale cifra venga addebitata non ai cittadini – come costantemente capita in Italia – ma al responsabile dell’imbroglio.
    Mi auguro che tra le tante lettere di autocompiacimento inviate dall’amministrazione ne arrivi una in cui si spieghi l’accaduto (benché sia già fin troppo chiaro) e si chieda scusa per a tutti noi per l’infelice e costosa affermazione dell’assessore, chiarendo come mai resti, malgrado tutto, al suo posto.

  2. Pieri scrive:

    alle speranze di Romeo ne aggiungerei solo una: la repentina sostituzione dell’assessore…….

  3. Aldo scrive:

    … oppure anticipare gli orari del consiglio comunale, magari nel primo pomeriggio, così si evita che alcuni assessori giungano più lucidi al termine della seduta eviatndo affermazioni avventate. ;-)