Film a cielo aperto

Cielo stellato

Cuscino sotto il braccio. All’aria aperta. Il panorama del parco, e tra le fronde il tramonto. Un anfiteatro che si riempie di gente, desiderosa di un sereno sogno ad occhi aperti. Lo schermo bianco si accende di colori. Il film ci cattura nella sua trama.
Sta per cominciare la XIV edizione della rassegna «Cinema sotto le stelle», che la Cineteca, anche per quest’estate, propone a partire dal 30 giugno. Un film alla settimana, il mercoledì, ore 21.00, a Gemona, presso l’anfiteatro di via Dante. Ce n’è per tutti i gusti []. Per bambini e giovani, per mamme e papà. Per chi ha bisogno di riflettere sul senso e i drammi della vita, e per chi sulla vita vuole farsi una bella risata.
«Film come sogni, film come musica. Nessun’arte passa la nostra coscienza come il cinema, che va diretto alle nostre sensazioni, fino nel profondo, nelle stanze scure della nostra anima». L’ha detto Ingmar Bergman. Un regista.

Tag:

2 Commenti a “Film a cielo aperto”

  1. Ferrand scrive:

    Un film è l’osservazione, il pensiero ed il verbo della vita.

    E come diceva un vecchio filosofo reazionario: <> (Nicolas Gomez Davila)

  2. Ferrand scrive:

    Vive la sua vita solo chi la osserva, la pensa e la dice: gli altri, è la vita che li vive