Archivio di agosto 2010

Mobilità

martedì, 31 agosto 2010

Ghepardo che corre

In tutta Europa, meno in Italia, la mobilità è uno dei temi più importanti per un’amministrazione locale. Incide nel concreto della vita di una comunità. Produce relazioni. Mette in contatto luoghi, persone, attività. Lo vediamo anche a Gemona, un paese cresciuto senza troppe regole, privo di centri definiti, senza un governo dei processi insediativi, un po’ come le grandi metropoli moderne (vedi le recenti dichiarazioni dell’architetto Nimis ). Ecco allora l’importanza, a questo punto, di cercare di rimediare alla mancata progettualità dei piani regolatori con seri piani di mobilità che possano in qualche modo ridare senso e identità al paese. Sarà, speriamo, un obiettivo di lungo termine delle future amministrazioni negli anni a venire. Per ora dobbiamo accontentarci, in mancanza di amministratori che abbiano uno sguardo lungimirante e competente su questi problemi, di modeste scelte. Come quella fatta di recente dalla giunta comunale con il «Nuovo Servizio Trasporto Pubblico Locale 2010», che va a modificare e a integrare quello precedente. Gestito dalla SAF e finanziato interamente dalla Provincia di Udine, il nuovo piano prevede l’estensione dei percorsi al centro commerciale «Le Manifatture», alla piscina comunale e ad alcune vie della zona alta di Gemona (via Stalis, via delle Fontane, via Scugelars, via Monte Cjampon).
Il servizio precedente consisteva di 12 corse feriali, per un totale di 24.506 Km/anno. Quello nuovo, invece, prevede 10 corse feriali, per un totale di 27.804 Km/anno. Un aumento di 3.298 Km/anno, e quindi anche un aumento dei costi di percorrenza. Nello specifico, i percorsi saranno: 2 corse giornaliere da Maniaglia alla stazione; 8 corse dal Centro Storico, Ospedale, piscina, «Le Manifatture» fino alla stazione; 2 di queste ultime collegheranno anche Ospedaletto; 4 corse serviranno la zona alta di Gemona.

Più lingue, più futuro

lunedì, 30 agosto 2010

Lingue

Tra le pieghe della disastrosa situazione in cui naviga la scuola italiana, affiora una buona notizia. Grazie all’impegno di «Collinrete», l’associazione tra le scuole di 12 istituti scolastici del Friuli collinare [], nei prossimi giorni Gemona ospiterà oltre un centinaio di alunni delle elementari e delle medie della zona per un corso di potenziamento di inglese condotto da insegnanti madrelingua dei «British institutes» []. 25 ore di lezione attraverso metodi attivi e animazione teatrale, in modo da coinvolgere gli allievi e rendere l’apprendimento più naturale e gradevole. Una pregevole iniziativa, segno di una crescente consapevolezza dell’importanza dell’insegnamento plurilinguistico e della necessità che la scuola attivi nuovi canali e collaborazioni per allargare la propria offerta didattica e formativa. Consapevolezza che dovrebbe estendersi sempre più agli enti locali, comuni in testa, troppo spesso sordi alle richieste che provengono dal mondo della scuola. Quello di Gemona, per esempio, ha deciso recentemente di non finanziare ulteriormente i progetti di introduzione alla lingua inglese che alcune scuole dell’infanzia avevano inoltrato lo scorso anno, preferendo sostenere l’attività sportiva. Perché la scuola, culla del futuro e dello sviluppo di un Paese, deve sentirsi dire, più di altri settori, che la coperta è corta? Perché un sindaco non si fa alcun problema a sovvenzionare una festa hawaiana con migliaia di euro [], mentre è così parco per seri progetti didattici?

Numeri

domenica, 29 agosto 2010

Numeri

Dati della nuova sede del Cafc [] in viale Palmanova a Udine denominata «Casa dell’acqua»:

Costi complessivi struttura24 mln di € ca
Costi «arredi»840.000 €
Numero dipendenti che opereranno in sede100 ca
Superfici direzionali8.000 mq ca
Parcheggi6.000 mq ca

Tràdere

sabato, 28 agosto 2010

Mestieri di una volta

Tradizioni, memorie, beni culturali, territorio, testimonianze, saperi locali. Questo è il nostro patrimonio, la nostra ricchezza più grande. Da conservare e valorizzare. A questo scopo, da alcuni anni, sono nati gli ecomusei, come il Mulino Cocconi di Gemona [], impegnato nella promozione di ambienti di vita tradizionali, del patrimonio naturalistico e di quello storico-artistico, dei beni materiali e immateriali.
Oggi , sabato 28 agosto, e domani la rete degli Ecomusei del Friuli-vg organizza un workshop nell’ambito della «Fieste dai Mestîrs» di Paularo, con la possibilità di degustazione di prodotti agroalimentari. L’incontro dal titolo Educare al patrimonio locale. Ecomusei e musei si confrontano con la comunità e la scuola si svolgerà nella Sala Parrocchiale di via Marconi.
Saranno presenti diversi studiosi, tra cui l’antropologa udinese Roberta Altin che parlerà de L’ecomuseo come strumento per l’interpretazione del patrimonio culturale locale con la partecipazione della comunità e il coinvolgimento della scuola, Laura De Martino e Roberta Tucci, della regione Lazio; rispettivamente dell’Area Servizi Culturali e del Centro Regionale di Documentazioni, con gli interventi Musei locali, musei per la comunità, e Ricerca e catalogazione partecipata come pratica di conoscenza del patrimonio immateriale locale. Per l’Emilia Romagna ci sarà invece Laura Carlini, dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali, con l’intervento dal titolo Sinergie, scambi e collaborazioni tra ecomusei e musei nell’attività di ricerca e di valorizzazione del patrimonio culturale.

Lettera aperta

venerdì, 27 agosto 2010

Olivetti "Lettera 22"

L’ultimo consiglio comunale di Gemona ha toccato il più basso livello da un anno a questa parte. Nei toni, nelle parole utilizzate, nello stile del confronto. Su nessun punto tra maggioranza e opposizioni si è riusciti a trovare motivi per un dialogo costruttivo. Nemmeno minimi. Per chi ha consuetudine con le vicende gemonesi, nulla di nuovo. Ma per chi è entrato da poco nell’agone politico locale, non è facile adeguarsi alla sterile contrapposizione e alla conflittualità improduttiva, col solo fine di portare a segno qualche fendente nei confronti dell’avversario.
Di qui è nata la lettera [] che il capogruppo di «Con te Gemona» Sandro Venturini ha inviato a tutti i consiglieri comunali e, per conoscenza, al sindaco Paolo Urbani. Un tentativo di recuperare in serietà e di dare valore e autorevolezza al luogo più importante che abbiamo: l’agorà cittadina, il consiglio comunale. Non per innescare altre polemiche o per garantirsi una pagina sui giornali. Ma per la sola volontà di contribuire a rendere più sereno il clima politico.
Perché non possiamo permetterci, come già sta accadendo nel Parlamento italiano, di gettare discredito su questo luogo e su ciò che rappresenta. Rischieremmo di pentircene un domani. Ma siamo fiduciosi. Questo consiglio comunale saprà volare più in alto.

Incantamenti gemonesi

giovedì, 26 agosto 2010

Fuochi artificiali

Ultimi appuntamenti dell’estate gemonese, quest’anno più ricco di sempre grazie all’impegno e alla creatività delle associazioni, Pro Loco innanzitutto. Nel fine settimana tornerà il festival «Gemona Incanta», con numerosi musicisti friulani che si esibiranno in vari spazi del centro storico. Sabato, a partire dalle 18, si potranno ascoltare: Alessandro Lepore (blues), Angelica Lubjan (pop), La stanza di Lucas (pop), Le Sympatic (swing), Cameramia (sperimental), Topen Lab (visual art). Mentre domenica, sempre dalle 18: Elsa Martin (pop swing), Alpha Box (sperimental), Mad4scramble (soul funky), The Casuals (pop rock), Collective White (jazz), Arbe Garbe (folk).
Accanto alla musica, uno spazio sarà dedicato alla parola. Sabato, alle ore 18 nei giardini del castello, letture in lingua friulana riprese dall’opera collettiva «Contecurte» []. Domenica alle ore 17.30 sempre in castello, Mariolina Patat presenterà il libro di Giuliana Pellegrini Tornant dal forest. Infine, domenica sera, spettacolo pirotecnico, a chiudere un’estate significativa per Gemona, in cui momenti di folkore e divertimento sono stati alternati da iniziative di spessore culturale.
[QUI la locandina dell'iniziativa]

Piove, governo ladro

mercoledì, 25 agosto 2010

Ombrello

Com’è il tempo? Pioverà? Continuerà questo caldo afoso? Contegemona.it non ne parla mai. Eppure è argomento tra i più frequenti sulla bocca della gente. Così ci spendiamo due righe, oggi, in questo periodo di fine estate. Un po’ per il gusto della divagazione, un po’ perché siamo in ferie anche noi. Ma lo facciamo con una piccola notizia, che molti navigatori forse non conoscono. Da anni presso l’istituto D’Aronco è attiva una centralina meteo [], aggiornata in tempo reale, con numerose indicazioni utili: temperatura, pressione, precipitazioni, vento e molto altro ancora. C’è anche l’archivio sintetico delle ultime settimane e dell’ultimo anno. Un piccolo utile strumento messo a disposizione di tutti dall’azienda di sistemi per monitoraggi ambientali Meteopoint [] e dal D’Aronco [].

Rinnovamento «democratico»

martedì, 24 agosto 2010

Elezioni

La democrazia ha i suoi tempi. Lenti. Dovremo ancora attendere qualche mese per veder rinnovate le cariche provinciali e di circolo del Partito Democratico. Le elezioni dovevano tenersi a maggio scorso, ma tutto è slittato []. Per ora si è riscritto il regolamento e ridefinite le procedure. Che pubblichiamo []. Tra settembre e ottobre si dovrebbe andare al voto. A meno di altri ripensamenti. Nella speranza che questo nuovo soggetto politico, in provincia e anche a Gemona, trovi nuova progettualità e capacità di proposta politica. Più chiara, efficace e partecipata di quanto non sia stato finora.