Eppur si muove

Luna

Per la prima volta, da un anno a questa parte, parole concrete e di buon senso in merito alla «Città dello sport». Fino a ieri il sindaco di Gemona Paolo Urbani aveva pronunciato slogan confusi e prodotto ben poco. Soprattutto speso un sacco di soldi per promuovere la sua immagine: pubblicità sui giornali, feste, magliette e gadget vari []. Nell’incontro di alcuni giorni fa con gli amministratori dei comuni vicini – di cui abbiamo appreso dalla stampa locale – la volontà, invece, di rendere partecipe il territorio, da Tolmezzo a Majano, da Forgaria a San Daniele, coinvolgendolo nel progetto attraverso la messa in rete di ciò che già si fa, valorizzando e potenziando sport, attività e risorse presenti. Un buon inizio, se continuerà su questa linea. Merito certo dell’esperienza e delle competenze del project manager Enzo Cainero. Del suo saper stare con i piedi per terra. Senza i roboanti voli cui si lancia talvolta il primo cittadino gemonese. Merito anche – crediamo – di alcune «spalle» del sindaco. L’assessore Stefano Marmai in particolare, che in questi mesi – a differenza di molti altri esponenti della compagine del governo comunale – ha operato con impegno, dimostrando buone capacità di costruire relazioni e di tessere reti. Speriamo che tutte queste risorse che l’amministrazione ha investito e soprattutto investirà possano davvero rappresentare un’occasione per il rilancio turistico e sportivo di Gemona e dei comuni vicini.

Tag: , ,

2 Commenti a “Eppur si muove”

  1. mike scrive:

    Beh, dal momento che spesso è il metodo più che il merito a fare la diffferenza tra una cosa ben fatta e una fatta male, un plauso all’assessore Marmai è doveroso.
    Una piccola luce di speranza c’è ancora…

  2. E.C. scrive:

    Tempo al tempo.
    Dopo le parole vorrei vedere i fatti e per primo il “progetto” del project m.
    Poi il plauso … a chi merita, se merita.
    Per ora a me sembra ancora un volo pindarico o in altri termini: pura propaganda elettorale!