La sicurezza (politicamente) paga

Bastone e carota

Ora è nero su bianco, non solo una breve su un quotidiano locale. Il sindaco di Gemona ha risposto alla richiesta [] che avevamo inoltrato mesi addietro in merito alla mancata stipula dell’assicurazione contro i furti (o meglio: l’assicurazione per ripagare i danneggiamenti provocati da eventuali furti), che l’amministrazione comunale intendeva concludere e su cui tanto aveva puntato in campagna elettorale. In verità Gemona parebbe essere uno dei luoghi più sicuri al mondo, stando ai dati della questura [] Ma tant’è, le promesse elettorali vanno mantenute, costi quel che costi. Così, non appena la giunta comunale ha deliberato la procedura di gara, la Corte dei Conti ha avviato un’indagine per accertare se vi fosse un danno erariale.
Lo sapevamo, certo, ma ora ne abbiamo la conferma ufficiale, con tanto di indicazioni documentali. Conferma avuta anche durante l’ultimo consiglio comunale, in cui il nostro primo cittadino si è esibito in una accanita critica alla giustizia contabile dello stato italiano.
Da parte nostra attendiamo i risvolti della vicenda, fiduciosi che questi mesi di attesa facciano rivedere la posizione della maggioranza e che la spesa prevista per l’assicurazione venga dirottata altrove, là dove può essere più utile. E meno demagogicamente investita.
[QUI il testo della risposta all’interpellanza sull’assicurazione furti]

Tag: ,

I Commenti sono chiusi