Pargoli in transito

Pargoli

Un’associazione d’arma può essere uno strumento utile in tempo di pace. Soprattutto in tempo di pace. Il cameratismo può farsi sensibilità verso gli altri, impegno civico, responsabilità intergenerazionale. Così il sezione gemonese dell’Associazione Marinai d’Italia [] dal 2007 all’inizio di ogni anno scolastico stipula una convenzione con l’amminstrazione comunale per svolgere attività di sorveglianza degli alunni nei pressi delle scuole primarie di Piovega, Ospedaletto e Campolessi. Precisamente, i volontari dell’associazione garantiscono: «attività di assistenza agli studenti in prossimità del plesso scolastico […] per l’attraversamento stradale in concomitanza dell’entrata e dell’uscita dalla scuola; attività di sorveglianza generica in prossimità della scuola; attività di rilevazione e segnalazione di problematiche sorte in occasione del servizio o ad esso inerenti». Nella delibera comunale si sottolinea come il servizio sia stato finora svolto «in maniera ottimale», segno della serietà e della dedizione profuse dai marinai.
Iniziativa da esaltare e a cui dare massimo riconoscimento pubblico. Non solo per la sua concreta efficacia, ma anche perché rende visibile quotidianamente la presenza del dono del proprio tempo e della gratuità, mette in comunicazione generazioni diverse, offre un’occasione per rendersi utili ai volontari, spesso pensionati. In poche parole crea comunità. A quale genitore non fa piacere pensare che il proprio figlio, andando a scuola, incrocerà il sorriso di una persona disponibile che l’aiuta ad attraversare la strada in tutta sicurezza?

Tag: , ,

2 Commenti a “Pargoli in transito”

  1. Pieri scrive:

    I miei complimenti a tutti i volontari, per il servizio importantissimo che svolgono e per la costanza che hanno dimostrato in questi anni!

    Un grazie sincero a tutti

  2. Luisa scrive:

    Ho accompagnato alla scuola primaria di Piovega mia figlia per 5 anni ed ho potuto verificare personalmente l’utilità del servzio svolto dai Marinai. Approfitto di questo blog per ringraziarli per l’impegno e la dedizione con cui hanno assistito i nostri figli. Grazie Marinai!