Torta associativa

Grafico a torta

L’estate scorsa l’amministrazione comunale di Gemona ha approvato, con il concorso delle forze di maggioranza e di opposizione, il regolamento che disciplina l’Albo delle Associazioni []. Un documento condiviso che, tra le altre opportunità, dovrebbe rendere la concessione dei contributi comunali più equa e vicina alle esigenze del volontariato locale.
Si tratterà ora, accanto alle formalità del documento, di migliorare anche le modalità e i parametri che guidano le scelte dell’amministrazione nel momento in cui si trova a decidere come suddividere i fondi a disposizione. Negli ultimi anni, infatti, l’erogazione dei contributi alle associazioni è stata spesso opaca e carente di criteri e di trasparenza. È un’azione di equità e, in fin dei conti, di maggiore giustizia nella gestione delle risorse quella che andrà intrapresa. Da parte sua, «Con te Gemona» darà il proprio apporto. Al momento abbiamo raccolto i dati del 2010, indicando i contributi concessi e le associazioni escluse dai finanziamenti. Un piccolo gesto nella direzione di una maggiore trasparenza.
[QUI l’elenco dei contributi alle associazioni 2010, classificati per numero d’ordine - File Excel]
[QUI l’elenco dei contributi alle associazioni 2010, classificati per ambiti di attività - File Excel]

Tag: , ,

11 Commenti a “Torta associativa”

  1. Pieri scrive:

    interessante…….

  2. Marco scrive:

    Ottimo lavoro. E’ la prima volta che vedo pubblicati anche i nominativi di chi non è stato finanziato. Mi rimane un problema però: ci sono altri contributi che qui non vengono indicati?

  3. admin scrive:

    @ Marco
    Non tutti i contributi alle associazioni locali sono indicati in questa tabella, in quanto l’amministrazione destina altri fondi su altri capitoli di bilancio. Un esempio tra tutti, quelli alla Pro Loco, che risultano di gran lunga superiori a quelli indicati nei file che abbiamo allegato.
    Provvederemo a pubblicare anche questi contributi quando vi saranno i bilanci consuntivi. Intanto QUI può trovare ulteriori informazioni utili.

  4. londe scrive:

    C’è qualcuno che mi spiega qualcosa sul contributo all’ANA di 9.000 euro per trasferta in Argentina?…

  5. marco iob scrive:

    finalmente sono stati pubblicati anche i riferimenti dei contributi non concessi.

    Sapete per caso a che cosa si riferiscono esattamente i 10.000 euro per costruzione sede della Riserva di caccia?

    grazie

  6. admin scrive:

    @ londe
    Può trovare qualche delucidazione QUI

  7. admin scrive:

    @ marco iob
    Si tratta di un contributo per la costruzione della sede che dovrebbe venire realizzata in loc. Gleseute – Vegliato.

  8. erika scrive:

    Oltre alla costruzione della riserva di caccia e alla trasferta in argentina … avete per caso notato i 3.500 + 9.000 euro concessi per l’organizzazione di stage e corsi (credo) di kick-boxing??

    E’ quanto mai necessario approntare un regolamento che definisca modalità e parametri per la concessione dei contributi, tanto più quando le cifre sono di tale portata…
    Mi sorprende che si sia atteso tanto … è da anni ormai che le pubbliche amministrazioni hanno adottato standard di maggiore trasparenza e accessibilità.

  9. Loris scrive:

    Qualcuno si è accorto di quest’importante evento svolto nella ns. città?
    http://www.foxsport.it/index.php?option=com_content&view=article&id=10938:kick-boxing-a-gemona-il-q1d-trofeo-internazionale-citta-di-gemonaq&catid=47:vari-sport&Itemid=68

    Eppure ci è costato 8.500 euro (dei nostri!).

    Ma come mai si è tenuta a Gemona una iniziativa del genere?
    Come mai sono stati spesi tanti soldi pubblici?
    Come mai sono stati concessi contributi ad una associazione che non ha sede e che non opera a Gemona? http://www.kickboxingudine.it/home.html

    Le risposte magari si possono trovare leggendo la cronaca dell’evento ed in particolare gli organizzatori e gli ospiti:

    “Ospiti d’onore alla manifestazione ll Presidente del Panathlon club di Udine Luigi Paulini, il Vice pres. del CONI Giuliano Gemo, il Prsidente della CISA Andrea Cainero, il V.Pres CISA M° Marco Cavalli, l’assessore allo sport di Gemona Sig. Marmai e anche il dott. Enzo Cainero. Un doveroso ringraziamento al Comune di Gemona che ha voluto e sostenuto l’evento presso la propria cittadina. “

    Questa sarebbe la Città dello Sport e questi i metodi di gestione delle risorse pubbliche a questo scopo destinate!

  10. admin scrive:

    Oggi, giovedì 4 novembre, il Gazzettino pubblica una notizia sul nostro post. Lo mettiamo in linea:

    Contributi alla cultura resi pubblici sul portale
    Operazione trasparenza sui contributi alla cultura? La fa il gruppo consiliare del centro sinistra che in questi giorni ha fatto girare sia sul suo portale http://www.contegemona.it e sia presso i riferimenti informatici del Coordinamento delle associazioni culturali e di volontariato del Gemonese, la tabella dei contributi dati nel corso del 2010. Su quella tabella, compaiono non solo le realtà associative che hanno ottenuto un contributo, ma tutta la lista delle associazioni culturali di Gemona, ad eccezione di tutti i contributi ottenuti dalla Pro Glemona, che proprio per i suoi impegni nella gestione dello IAT ma anche di organizzatore principale delle maggiori iniziative realizzate nella cittadina, ottiene un certo numero di finanziamenti. Per il resto, si osserva così che durante quest’anno, sono stati erogati dal Comune 177 mila euro, e, su circa 94 associazioni, sono oltre una cinquantina quelle che hanno avuto un contributo: «È un discorso di trasparenza – dice Sandro Venturini di Con te Gemona – perché in qualsiasi bando regionale e provinciale se non si ottiene il finanziamento, l’ente segnala l’esclusione». «Chiederemo – dice la capogruppo del centro sinistra Mariolina Patat – quali sono i criteri seguiti per finanziare questa o quell’altra realtà: ci sono avvenimenti come il Rally o il torneo di Kickboxing della polizia locale in cui vengono finanziate associazioni che non sono di Gemona e che non ci sembrano abbiano avuto tanto successo». «Credo – risponde l’assessore Stefano Marmai – che l’opposizione dovrebbe fare critiche più costruttive: già ad inizio anno abbiamo comunicato alle associazioni i criteri per la scelta di assegnazione dei contributi: ad ogni modo, nel nuovo sito ci saranno tutti questi dati e stiamo avviando le procedure per comunicare anche le motivazioni agli esclusi. Per quanto riguarda le associazioni non gemonesi finanziate, se un’iniziativa è importante e dà lustro alla cittadina perché non dovremo contribuire?»

  11. Pieri scrive:

    questa volta credo che l’assessore Marmai abbia, come si dice, perso una buona occasione per evitare certi commenti…..
    Ha esplicitamente detto che nel nuovo sito ci sarà quello che ha fatto oggi questo sito, e allora dov’è il problema?
    Non mi pareva ci fossero stati degli attacchi, chissà perchè l’assessore ha sentito la necessità di difendersi……?
    A proposito a quando il battesimo del nuovo sito del comune?