Piazzetta e variante

Icone lavoro

Ha ospitato spettacoli teatrali, è stata cornice di eventi musicali, scenografia delle rievocazioni storiche, di proiezioni fotografiche, feste ed happening. È piazzetta Fantoni. Situato in un punto strategico, centrale per Gemona, lo spazio attendeva da tempo un profondo maquillage. Positiva dunque la scelta della giunta comunale di stanziare i fondi e dare inizio ai lavori di ristrutturazione. Il progetto iniziale prevedeva una spesa complessiva di 64.000 euro. Progetto che però, in corso d’opera, è stato rivisto, in quanto vi sarebbe stata la volontà di «ridare a quest’angolo del Centro Storico un aspetto il più aderente alla situazione architettonica del sito ante-sisma» []. Sono state così apportate alcune modifiche sostanziali: la realizzazione della scala di accesso a via Patriarca (Portonat), la sostituzione dei parapetti in ferro, la variazione dell’altimetria dell’intera piazzetta. Novità che hanno prodotto, rispetto ai progetti originari, un aumento dei costi e dei tempi di consegna. Dalle deliberazioni comunali si apprende che la spesa è lievitata ora a 121.280 euro, mentre la consegna dei lavori è scivolata alla fine del 2010.

Tag:

3 Commenti a “Piazzetta e variante”

  1. Hugo Alvar Henrik Aalto scrive:

    Come rivisto il progetto? Direi rifatto!
    E’ mai possibile spendere il doppio del primo preventivo?
    Prima di cominciare un lavoro è bene avere le idee più chiare! Ma, finché si tratta di soldi pubblici …

  2. mike scrive:

    … e io pago!!!

  3. Mariolina scrive:

    Ma non è finita! Dalle ultime determine risultano altre spese, e non di poco…
    Sono da aggiungere altri:
    € 4.992,00 per parapetti in ferro,
    € 28.682,40 per il rivestimento della scalinata in pietra piasentina,
    € 3.974,40 per un terminal a scomparsa per la distribuzione dell’energia elettrica,
    € 1.140 per telai e griglie bocca di lupo,
    € 2.340 per opere di lattoniere (con affido dei lavori ad una ditta che opera in Austria!)
    € 12.000 stimati per lavori edili di rifinitura (intonaco, bocche di lupo, ecc.)
    Cioè ulteriori € 53.128,80 , il che porta la somma attuale a € 174.408,56. Triplicato il costo iniziale!
    Sarà anche un bel lavoro, ma –signori miei – ci vuole un minimo di programmazione quando si fanno opere pubbliche. Tra l’altro questo intervento NON COMPARE neppure nell’elenco delle opere pubbliche in programma per il 2010 ed approvato nel febbraio scorso. Questo a casa mia si chiama improvvisare…