A Gemona passa «San Di Colò»

San Nicola - Benozzo Gozzoli (particolare)

Ogni paese ha il suo santo che porta i regali. A Gemona non passa Babbo Natale (quello di rosso vestito della Coca-Cola), raramente – giusto in qualche casa – Santa Lucia, quasi mai la Befana. A Gemona i regali ai bambini li porta San Nicolò. Che poi sarebbe san Nicola di Bari (o di Myra), vissuto tra il IV e V secolo, e che, per ulteriori scivolamenti fonetici, i bambini chiamano anche «San Di Colò».
Tradizione vuole che passi la sera del 5 dicembre, accompagnato da un asino, e lasci sui tavoli o nelle scarpe dei bambini doni e dolciumi. In casi rari, ma storicamente accertati, ha anche lasciato carbone di legna o carbon fossile; solo per bambini poco meritevoli, però.
A Gemona «San Nicolò» arriva prima che da altre parti. È già qui nel pomeriggio di domenica 5 dicembre. Quest’anno partirà da via Bini alle ore 16.30 con il suo asinello in compagnia dei Santi e degli Angeli. Alle 17.00 sarà in piazza del Ferro, dove accenderà l’albero e consegnerà i doni a tutti i bambini. Ad attenderlo il coro di voci bianche del Duomo diretto da Chiara Zanin e la Banda degli Alpini.
La visita del santo è curata dalla Pro Loco, che coordina insieme a lui anche la distribuzione dei regali. Per ulteriori informazioni si può chiamare il numero 0432 981441.

Tag:

I Commenti sono chiusi