Flora europea

Ecolabel

Chi sa che cos’è l’«ecolabel» o «etichetta ecologica europea»? Eppure la vediamo sempre più spesso comparire sui prodotti che acquistiamo. Si tratta di un’«ecoetichetta» che viene applicata a prodotti commerciali rispettosi dell’ambiente e dei criteri di sviluppo sostenibile. Voluta dalla commissione europea, l’etichetta guida i consumatori, o le pubbliche amministrazioni, negli «acquisti verdi» []. E proprio gli acquisti verdi sono una delle tre linee di lavoro del progetto di Agenda 21 Locale «Cambia colore all’impronta della tua città» attualmente in fase di realizzazione nel Comune di Gemona [].
Inserire valutazioni ambientali significa per le pubbliche amministrazioni rivedere le pratiche di acquisto a favore di prodotti e servizi che riducono – nel loro intero ciclo di vita – l’uso di risorse naturali, le emissioni inquinanti, i pericoli e i rischi della loro manipolazione e la produzione di rifiuti. Per un Comune come il nostro significa, per esempio, acquistare carta e beni di consumo con migliori prestazioni ambientali, adottare lampade a basso consumo energetico per l’illuminazione pubblica, dotarsi di computer con marchio Energy Star, che assicurano migliore efficienza energetica, ma anche richiedere ai propri fornitori ed appaltatori garanzie sulle loro perfomance ambientali (ad esempio le Certificazioni ISO 14000). Un piccolo passo per una singola amministrazione, ma un grande balzo se dovesse diventare pratica condivisa e generale.
[QUI un manuale sugli appalti pubblici ecocompatibili]

Tag: ,

Un Commento a “Flora europea”

  1. L.P. scrive:

    Certo che convocare il Consiglio Comunale lo steso giorno e ora dell’ultimo incontro di Agenda 21, nel corso del quale si stilerà il Piano d’Azione Locale, da già la cifra di quanto a quest’amministrazione comunale interessi la cosa.
    Non ne dubitavo.