Chiesa e città

Gemona - via Bini, Duomo

Quali sono stati, secoli addietro, i rapporti fra la Chiesa e il potere politico a Gemona? Tema interessante e che può gettare un po’ di luce anche sull’attualità. Se ne discuterà domani sera, martedì 18 gennaio, alle ore 20.30 presso l’auditorium «San Michele». Flavia De Vitt, docente di storia medievale all’Università di Udine, terrà una relazione dal titolo «Chiesa e città a Gemona fra Tre e Quattrocento». L’iniziativa, promossa dall’Associazione «Ostermann» in collaborazione con la Pro Glemona, rientra nel progetto «Intorno a Sant’Anna: percorso nella storia e nella tradizione della chiesa locale» e si articola in una serie di iniziative che prendono spunto dalla storia antichissima della chiesetta di Santa Maria la Bella (poi Sant’Anna), distrutta dal terremoto del 1976.
La relatrice Flavia De Vitt si è molto occupata della nostra cittadina. A lei si deve, in particolare, la pubblicazione di uno dei documenti più importanti dell’archivio di Santa Maria Assunta: il registro battesimale del 1379-1404, considerato il più antico al mondo. L’intervento di domani sera prenderà spunto anche dall’analisi di questa fonte storica unica e straordinaria.

Tag:

I Commenti sono chiusi