Più comodi a Gemona

Poltroncina "Barcelona" (Van Der Rohe)

L’avevamo proposto quasi un anno fa: ridurre alcuni capitoli del bilancio comunale e destinare una congrua cifra alla riqualificazione del Cinema Teatro «Sociale» [], una delle «vetrine» della città. Da anni vi è la consapevolezza che le poltroncine sono oltremodo scomode, a causa della vicinanza tra le file; tanto da diventare ormai impraticabili, se confrontate con quelle di analoghe strutture. La stessa Cineteca del Friuli, che si è assunta l’onere di rilanciare l’attività cinematografica, presentò all’amministrazione un progetto per ridurre i posti e permettere una maggiore funzionalità della sala.
Un anno fa la maggioranza rigettò la nostra proposta. Ora invece l’accoglie, sebbene vincolandola a un contributo regionale. 250/300 mila euro il costo preventivato, più altri 200 mila per nuove attrezzature e tecnologie di sala. Ci sembra un ottimo passo avanti, nella direzione di valorizzare un «contenitore» di cultura, spettacolo e socialità, di cui la nostra cittadina non può fare a meno. Si tratterà ora di agire nelle sedi istituzionali oppurtune, esibendo il valore e l’importanza del progetto, in modo che il contributo venga (almeno parzialmente) elargito. I gemonesi lo chiedono.
[QUI le piantine del progetto proposto dalla Cineteca]

Tag: ,

2 Commenti a “Più comodi a Gemona”

  1. AAA scrive:

    Ma ci mettono davvero le sedie di Mies van der Rohe?
    Sarebbe una bella idea trasformare il sociale in un Glod Class Cinema:

    http://www.corriere.it/spettacoli/10_gennaio_10/usa-cinema-ricchi-burchia_7ba2d6ea-fde7-11de-b65b-00144f02aabe.shtml

    http://www.goldclasscinemas.com/

  2. Anonimo scrive:

    Carino ma mi sembrerebbe un pò esagerato….. forse bastano delle poltrone un pò più comode e soprattutto un pò di più spazio per le gambe!