Ordine nei conti

Euro

La sezione regionale della Corte dei Conti ha inviato lo scorso ottobre la relazione sul bilancio di previsione 2010 predisposto dal Comune di Gemona. Visti i risultati e le raccomandazioni, alcuni dei nostri interventi durante il recente consiglio comunale sull’approvazione del bilancio previsionale 2011, si sono richiamati alle deliberazioni della Corte, affinché non si ricadesse in alcune sviste dell’anno scorso.
In particolare, i giudici amministrativi hanno raccomandato un attento monitoraggio dell’indebitamento comunale, che nel 2010 si attestava a 481 euro (indice di indebitamento pro capite) contro i 429 euro del 2009. Sono poi stati evidenziati errori nella compilazione di alcuni documenti contabili, in particolare del modello in cui si indica il debito comunale ai fini del Patto di stabilità e quello relativo agli incarichi esterni, in quanto non si sarebbe indicato il limite massimo della spesa per incarichi di collaborazione. In linea generale, comunque, i giudici hanno attestato che gli obiettivi del Patto di stabilità interno sono stati raggiunti, nonostante il rapporto debito/prodotto interno lordo stimato per il 2010 non sia stato ridotto rispetto a quello dell’anno precedente.
[QUI il documento]

Tag: ,

I Commenti sono chiusi