Nido familiare

Nido

«Tutte le cose positive – quali emozioni, esperienze, relazioni affettive – che il bambino riceve nei primi tre anni di vita, le porterà con sé nell’arco della sua esistenza come uno zainetto di positività» (C. Donadel). E questo zainetto molti bambini lo riempiono in un asilo nido. Il servizio pubblico comunale, per gli orari e per i costi, non riesce sempre a soddisfare le esigenze delle mamme con figli molto piccoli. Ben vengano allora forme alternative di assistenza ai bambini, come quella della «Tagesmutter» di cui avevamo parlato tempo addietro []. La «mamma di giorno» è una figura professionale sorta proprio per sopperire alle carenze dell’assistenza infantile pubblica, garantendo personalizzazione del servizio e flessibilità di orario. L’asilo familiare può permettere di conciliare meglio il lavoro e la famiglia, dando una nuova possibilità lavorativa alle neo-mamme, e nel contempo offrendo un servizio flessibile e sicuro alle altre mamme lavoratrici.
Anche a Gemona c’è la possibilità di affidare i propri figli. Michela Contessi ha avviato da poco la propria attività di «Tagesmutter». Mamma di tre figli, per oltre dieci anni animatrice Scout di gruppi di bambini e ragazzi. L’attività si coordina con l’associazione «La Gerla» [], che riunisce diversi asili nido familiari in Friuli e a Trieste. Da parte nostra auguriamo a Michela che questa nuova «impresa familiare» le porti molta soddisfazione e riempia di belle esperienze lo zainetto di tanti piccoli gemonesi.
[QUI ulteriori informazioni sul servizio]

Tag: ,

2 Commenti a “Nido familiare”

  1. Sandro Venturini scrive:

    Buine strade, Michela.
    Fortunâts chei frutìns…

  2. Mariangela Forgiarini scrive:

    Da Bagheera al restauro … oggi super mamma e “Tagesmutter”! Brava Michela e tanti auguri per la tua nuova bella attività.