Errare humanum

Scacco

Contraddicendo le consuetudini, alla nostra lettera sui finanziamenti persi per l’asilo comunale [], il sindaco Paolo Urbani ha risposto con celerità e con un’insolita dovizia di informazioni []. Presumibile che l’abbia irritato il fatto di aver perso oltre 67 mila euro per non aver saputo attivare un più rigoroso controllo sulle troppe distrazioni dell’assessore alle «Opportunità per l’infanzia e l’adolescenza». La risposta del nostro primo cittadino non aggiunge nulla, se non qualche puntualizzazione, che nella nostra lettera avevamo omesso per non infierire ulteriormente. Vi sono invece i soliti panegirici retorici sui risparmi per i contribuenti e sull’efficienza dell’attuale amministrazione comunale. Il dato però è sempre lì, obiettivo: la giunta non è riuscita a spendere 67 mila euro di un contributo regionale elargito per l’asilo nido di via S. Lucia. Basterebbe riconoscere l’errore. Tutti sbagliamo. È umano e saggio riconoscerlo.

Tag:

Un Commento a “Errare humanum”

  1. Marco scrive:

    humanum fuit errare, diabolicum est per animositatem in errore manere (sant’Agostino d’Ippona – Sermones 164, 14)

    “cadere nell’errore è stato proprio dell’uomo, ma è diabolico insistere nell’errore per superbia”