Gente di Gemona

Gente di Gemona

BUJETA (o BUZETA)
Lapicida (secolo XIV)

Maestro Buzeta, abile lapicida, tra il 1334 e il 1336 eseguì il rosone centrale della facciata del Duomo di Gemona ed i due tondi laterali. Del mirabile risultato della sua attività il Marchetti scrive: «E’ opera del tutto singolare per la novità della concezione, l’incomparabile grazia del disegno e la bravura dell’esecuzione. (…) E’ un gioco di precisione tecnica e di eleganza, che non trova alcun paragone fra quanti simili rosoni si conoscono».
Non abbiamo notizie sulla sua formazione e sull’ispirazione, anche se è indubbio che quel rosone non risulta confrontabile con nessun altro prodotto in Friuli. Così si esprime a questo proposito M. Vale 1987, 41, nota 29: «Tra i tanti rosoni che ho attentamente esaminato mettendoli a confronto con il rosone di maestro Buzeta nessuno lo supera per l’essenziale eleganza, la serena bellezza e la genialità costruttiva. Solamente a S. Margherita di Gruagno, in comune di Moruzzo, si vede qualcosa di simile, con un rosone che ripropone lo schema di quello gemonese e che rafforza l’ipotesi di contatti tra quell’antica pieve e artisti della cerchia gemonese».
[Fonte: Mariolina Patat, Oms innomenâts a Glemone. Personaggi di rilievo nella storia di Gemona, Comune di Gemona, 2002, con aggiunte e correzioni dell’autrice].

Tag:

I Commenti sono chiusi