Il biologico fa bene

Lattuga e lumaca

Prodotti tipici, frutta e verdura biologici, zero pesticidi, zero coloranti: «mangiare sano» è un ritornello che sentiamo ripetere senza sosta. La televisione ne parla di continuo nelle sue danze pubblicitarie, nei documentari, nei telegiornali. Ma abbiamo davvero consapevolezza dei cibi di cui ci nutriamo e delle modalità di coltivazione e di distribuzione?
Mercoledì scorso 9 marzo presso l’Ecomuseo delle acque del Gemonese è stato presentato il corso «L’ort cence velens. Pratica e grammatica per costruire un orto senza veleni» ideato e coordinato da Gianfrancesco Gubiani, pioniere del biologico a Gemona.
Il corso, che si articolerà in lezioni teoriche e pratiche, è stato pensato per rispondere all’esigenza – sempre più diffusa – di imparare a coltivare un orto di casa propria, senza l’uso di prodotti chimici di sintesi; sfruttando invece l’alta percentuale di sostanze organiche presenti nei rifiuti che produciamo quotidianamente.
Attraverso lo studio delle moderne tecniche agronomiche, strettamente legate all’agricoltura biologica, alla conoscenza dei principali elementi della vita dei vegetali, della microflora e microfauna, i partecipanti al corso apprenderanno il metodo migliore e più gratificante per coltivare un orto sano e genuino.
Il corso, il cui calendario verrà definito assieme ai partecipanti, è gratuito per i soci dell’Ecomuseo [].

Tag: ,

I Commenti sono chiusi