Imparâ lis lenghis par no riscjâ l’estinzion

Panda

I furlans a àn une lenghe propie, ma pe plui part no son alfabetizâts te lôr lenghe. E jè la storie di tantis fevelis di minorance ch’a no àn un Stât o une fuarce politiche che lis tuteli. Alore bisugne ingegnâsi dibessôi par vê garantît un derit che la scuele (publiche?) no garantìs. Cun buine pâs dai nazionaliscj padans – ch’a sberlin di «secession» – o di chei talians – ch’a svintulin il tricolôr tal non di Garibaldi o di Cavour – e si dismentein dal articul 6 de Costituzion.
Il Comun di Glemone, in colaborazion cul Sportel sorecomunâl pe lenghe furlane dal Glemonàs e cu la Societât Filologjiche, al à inmaneât un Cors di lenghe e di culture furlane di 12 lezions che si davuelzarà ogni Vinars tacant cul prin di Avrîl li dal Auditorium di Sant Michêl.
Tal cors, curât di insegnants de Filologjiche, si impararan lis nozions di fonde de gramadie e de sintassi de lenghe, si fevelarà di storie e di geografie dal Friûl, di art e di tradizions popolâr.
Lis iscrizions si puedin indreçâ dentri dai 21 di Març li dal Sportel sorecomunâl di Glemone (in municipi) o ancje a cheste direzion email.
[CHI la schede di iscrizion dal cors]

Tag: ,

2 Commenti a “Imparâ lis lenghis par no riscjâ l’estinzion”

  1. Anonimo scrive:

    O volevi ricuardâ che par ativâ il cors si à di rivâ a 15 iscrizion.
    Mandi
    Pieri

  2. admin scrive:

    @ Pieri
    Grazie pe segnalazion. Par cui ch’al volès iscrivisi, il modul si lu cjate tal sît dal Comun di Glemone [CHI].