Acque di una volta

Lavatoio del Glemine

Grazie a un contributo regionale il Comune di Gemona sta proseguendo nell’opera di sistemazione del percorso storico-ambientale di via Glemine [], che dalla fontana di Silans conduce a Porta Udine. I lavori del primo lotto, su progetto dell’architetto Sandro Pittini, sono in corso. Prima di intraprendere la progettazione del secondo lotto, l’amministrazione comunale ha affidato al già docente di storia e filosofia Giuseppe Marini l’incarico di realizzare una ricerca storica e documentale sul seicentesco lavatoio (lavadôr) del Glemine []. La scelta è stata motivata dal fatto che presso l’archivio comunale esistono alcuni disegni e documenti che descrivono il «passato» di quel luogo, e riportano interessanti notizie per comprenderne l’antica consistenza architettonica e la regolamentazione delle acque.
Le risultanze della ricerca – che verrà pubblicata in un volumetto dedicato al percorso – saranno presentate dallo stesso curatore sabato prossimo 26 marzo alle ore 18 presso la sala consiliare di Palazzo Boton.

Tag:

I Commenti sono chiusi