Le bocce: da gioco a sport

Bocce

Vi sono discipline sportive che non riscuotono la quotidiana attenzione di giornali e televisioni, non suscitano accese discussioni al bar, non rientrano nelle priorità delle amministrazioni comunali. Ma non per questo le loro attività si fermano, i risultati calano, l’impegno dei praticanti si riduce. A Gemona vi sono tante realtà che noi collochiamo tra gli sport minori. Una tra questi è l’antico gioco delle bocce. Quando ancora era «attività di massa», diversi locali pubblici fornivano agli appassionati uno o due campi dove trascorrere i pomeriggi sorseggiando un buon bicchiere di vino e mangiando crostini con salame e formaggio nostrano.
A Gemona c’è ancora chi ricorda il bar Da Sì-sì, Bar Stop, il famoso Candolini, i Pioppi, che avevano terreni all’aperto. Tempi in cui lo stare in compagnia era sostenuto dallo scivolamento della boccia sul campo impolverato. E le sfide tra borgate, famiglie, amici, non mancavano. Tutti si avvicinavano con curiosità a questo gioco, che oltre ad essere più complesso di quanto si creda, è molto salutare.
Negli anni ottanta, l’Hotel Willy, prima, ed il Dopolavoro Ferroviario, poi, hanno messo a disposizione i campi al coperto, consentendo così la pratica del gioco per tutto il periodo dell’anno.
Da alcuni anni a questa parte, la denominazione «gioco» ha lasciato il posto allo «sport», di fatto richiedendo maggior impegno, sacrificio, costo e dedizione a tutti gli appassionati. La nostra regione ha raccolto diversi risultati nell’ultimo decennio: si è inserita con decisione tra le formazioni piemontesi e liguri nella corsa del campionato della serie A, e l’anno scorso ha pure vinto l’ambito trofeo nazionale; ha allevato campioni di fama mondiale e continua a mietere successi in Italia e all’estero.
A Gemona lo sport delle bocce viene praticato presso il Dopolavoro Ferroviario di via Cjarnescule. La squadra partecipa attivamente a diversi campionati e con buoni risultati. Le formazioni messe in campo competono con quelle delle società regionali raggiungendo ottimi risultati: l’anno passato sono stati raggiunti un 4° e 5° posto in due gare di categoria C; un primo posto, un secondo ed un 5° in gare Regionali e provinciali di categoria D. La squadra ha inoltre vinto il torneo provinciale di categoria D, scalzando formazioni blasonate e di grande esperienza.
Domani, domenica 17 aprile, l’associazione sportiva organizza una gara regionale per le categorie C e D. Sui campi di bocce di Gemona, Osoppo, Buja e altri comuni vicini, i partecipanti si sfideranno per vincire le medaglie e i trofei che saranno messi in palio. La manifestazione inizierà alle 8.30 del mattino e vedrà impegnati gli sportivi fino a tardo pomeriggio. Siete tutti invitati a godere le gesta dei migliori giocatori di categoria.[gc]

Tag:

I Commenti sono chiusi