O saremo europei, o non saremo

Bandiera europea

L’Europa è nata dalle ceneri della Seconda guerra mondiale. Da quell’immane tragedia nacque la coscienza e il senso di cittadinanza europea, che a distanza di 70 anni costituiscono ancora una sfida e un obiettivo non ancora raggiunto. Una sfida per chiunque creda nel valore dell’interculturalità e della pace. Un obiettivo per chi ritiene che l’identità sia un processo in divenire, mobile e plurale, in cui si intersecano appartenenze diverse che si arricchiscono dell’incontro con l’altro. Si tratta di un percorso lento, educativo, in cui le giovani generazioni giocano un ruolo da protagonista.
Il Comune di Gemona, la Casa per l’Europa e l’ufficio I.A.T. della Pro Loco, propongono a tutti i giovani gemonesi l’opportunità di conoscere l’Europa. Dal 19 al 23 luglio 2011 verrà ospitata la decima edizione dello «European Youth Meeting», alla quale parteciperanno delegazioni di ragazzi delle città di Laakirchen (Austria), Klimkovice (Repubblica Ceca), Obertshausen e Mieningen (Germania), Sainte Geneviève des Bois (Francia), Penafiel (Portogallo), Caravaca de la Cruz (Spagna), Mikolów (Polonia), Ilava (Slovacchia) e Beuningen (Olanda). Durante il meeting saranno organizzate delle uscite presso le località più interessanti della nostra Regione e verranno svolte attività sportive e di divertimento. Ai partecipanti l’amministrazione comunale offrirà vitto e alloggio.
I requisiti minimi per essere accettati sono l’età compresa tra i 13 e i 17 anni, la residenza nel Comune di Gemona e la conoscenza di base dell’inglese per sostenere una conversazione. L’eventuale conoscenza di ulteriori lingue straniere sarà valutata come titolo preferenziale.
Le domande vanno consegnate entro domani, venerdì 22 aprile 2011 presso la Casa per l’Europa in Piazza del Ferro [] oppure presso l’Ufficio I.A.T. in piazza del Municipio [].
[QUI il bando dell’iniziativa]

Tag:

I Commenti sono chiusi