Gente di Gemona

Gente di Gemona

GREGORIO FIORAVANTI
Religioso (1822-1894)

La vita di Padre Gregorio Fioravanti è strettamente legata al Convento gemonese delle Suore Terziarie Francescane del Sacro Cuore. Nacque a Grotte di Castro (Viterbo) il 24 aprile 1822. Entrato a far parte dei Francescani Minori Osservanti di Orvieto nel 1838, fu consacrato sacerdote nel 1845. Si laureò in Filosofia e Teologia e fu inviato come docente a Venezia presso il convento di S. Francesco della Vigna. In quella città, grazie ai suoi meriti, fu nel 1856 per il Veneto eletto Ministro provinciale
Fu in quella veste che nel 1859 a Venezia conobbe la duchessa francese Laura Leroux di Bauffremont e la convinse a orientare la sua ansia religiosa nel sostenere la fondazione di un convento e nell’istituire un nuovo Ordine, indicandole Gemona come la sede più adatta.
La nobildonna acquistò allora l’ex-convento delle Clarisse (o della Cella) che era stato chiuso dal governo napoleonico nel 1810, lo fece ristrutturare e tra il 1860 e il 1861 lo aprì alle prime monache. Purtroppo difficoltà organizzative, economiche e di natura del tutto personale la spinsero a lasciare improvvisamente Gemona.
Fu in tale frangente che Padre Fioravanti, superando notevoli ostacoli, riuscì a portare avanti il progetto e a salvare l’edificio e l’ordine, chiedendo ovunque aiuti e prestiti e prodigandosi affinché la Casa non venisse soppressa. Favorì inoltre la fondazione di centri di missione, i primi dei quali sorsero negli Stati Uniti (1865) ed in Medio Oriente (1872). Agì con lungimiranza e saggezza anche quando chiese alle autorità competenti l’autorizzazione all’apertura di una scuola, che iniziò a funzionare nel 1877 col nome “Santa Maria degli Angeli”. L’istituto scolastico offriva alle giovani un’educazione ed un livello di istruzione apprezzabili e presto cominciò a farsi conoscere anche fuori dai confini locali. E’ evidente che questa attività, lodevole in sé, contribuì anche a rendere più sicura la ancor precaria situazione finanziaria in cui l’Ordine versava.
Padre Fioravanti trascorse gli ultimi anni a Gemona nell’ospizio del Convento S. Maria degli Angeli, Casa madre della Congregazione. Si spense nella nostra città il 23 gennaio 1894, dove riposa.
[Fonte: Mariolina Patat, Oms innomenâts a Glemone. Personaggi di rilievo nella storia di Gemona, Comune di Gemona, 2002, con aggiunte e correzioni dell'autrice].

Tag:

I Commenti sono chiusi