Sanità: costruiamo una proposta condivisa ed efficace

Ingranaggi

«Ora dobbiamo guardare e andare avanti insieme e uniti». È un passaggio del sindaco di Gemona Paolo Urbani pronunciato in occasione delle celebrazioni del 35° anniversario del terremoto. Se non sono vuote parole di retorica commemorativa avranno certo un senso politico. Dovrebbero corrispondere ad azioni consecutive e coerenti. Ci vogliamo credere. Da parte nostra – lo stiamo ripetendo da quando sediamo in consiglio comunale – siamo convinti che sui grandi temi di interesse generale, Gemona dovrebbe marciare più unita. Le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, dovrebbero agire in modo coeso e guardare oltre le convenienze di parte. La sanità è uno di questi temi.
Durante l’incontro pubblico di un mese fa presso l’ospedale di Gemona [], l’assessore regionale Vladimir Kosic ha proposto l’apertura di un tavolo di confronto in merito al futuro del «San Michele» e più in generale delle politiche sanitarie del nostro territorio. Come forza di minoranza in consiglio comunale, «Con te Gemona» ha colto questa occasione per avanzare alcune idee e spunti di discussione, che sono stati presentati alcuni giorni fa al Sindaco Paolo Urbani – e per suo tramite all’intera giunta e al consiglio comunale – con una serie di concrete proposte e prospettive per il futuro della sanità del Gemonese. Auspichiamo che il Sindaco promuova un ampio confronto con tutte le componenti sociali e i portatori di interesse del territorio, per definire insieme gli indirizzi della sanità e del nostro Ospedale e giungere uniti al tavolo regionale. «Con te Gemona» è pronta a offrire la popria fattiva collaborazione. Confidiamo che le nostre proposte possano contribuire a fare un passo avanti alla politica – e non solo – della nostra comunità.
[QUI la sintesi del nostro contributo]

Tag:

4 Commenti a “Sanità: costruiamo una proposta condivisa ed efficace”

  1. Paolo scrive:

    Parole di buon senso. E’ inutile continuare a battere i pugni sul tavolo come da 15 anni vediamo fare da alcuni leader politici gemonesi. Sono battaglie di retroguardia. Tutte perdenti, poi. Molto meglio costringere la Regione a sedere a un tavolo e lì, pubblicamente, farle prendere una posizione. Purtroppo il sindaco Urbani rischia di essere schiacciato da alcuni vecchi “amici”. Speriamo sappia sganciarli. Ormai il loro tempo l’hanno fatto. Con danni per Gemona e i gemonesi. P.

  2. Luca scrive:

    diciamo che anche l’articolo sul MV di oggi della Cicogna, anche se per certi versi comprensibile e condivisibile non percorre la strada del proporre e costruire…..
    Credo che arrivati a questo punto Gemona possa legittimamente incazzarsi e reagire duramente solo ed esclusivamente dopo aver avanzato proposte CONCRETE e REALIZZABILI.
    Tanto per capirci: il pronto soccorso 24 ore su 24 è un qualcosa su cui non si può discutere…. di un punto nascita possiamo anche farne a meno…

  3. Sandro Venturini scrive:

    @Luca e Paolo (LE IENE?)
    Avete colto il segno della ns. proposta.
    Credo peraltro sia facilmente condivisibile da ogni persona di buon senso: costruiamo insieme una progettualità concreta, credibile e condivisa per la sanità del gemonese.
    Per fare questo ci vuole volontà politica, disponibilità al confronto, idee e un po’ di conoscenza dei problemi della salute e del sistema sanitario. Io credo che le persone ci siano (nella politica, nel volontariato sociale, nei movimenti) e siano disponibili a mettersi in cerchio, a discutere ed a produrre una sintesi efficace.
    Ritengo spetti al Sindaco, per il ruolo che riveste, l’onere – onore di guidare questo processo .
    Solo così saremo più credibili, più coesi ed avremo maggiore speranza di portare a casa il risultato.
    Con Te Gemona c’è.

  4. Virgi scrive:

    Da anni la questione Ospedale è servita per identificare un nemico esterno, un pericolo per Gemona. In tal modo si è compattata buona parte dell’elettorato sul paladino, sull’eroe difensore di Gemona contro i Carnici, contro la Regione tiranna. E’ così che si veniva eletti alla grande a Gemona con i voti dei cittadini! Pensate che l’attuale Sindaco, che in quegli anni faceva l’assessore, abbia nuove idee?