Anche i reati sono in crisi. Per nostra fortuna

Trend negativo

La nostra provincia è tra le più sicure d’Italia. Lo sapevamo. E gli ultimi dati presentati dal questore di Udine Antonio Tozzi lo dimostrano. Nel 2010 la quasi totalità dei reati è calata rispetto all’anno precedente. Le rapine sono diminuite del 35%, passando da un totale di 31 nel 2009 a 20 di quest’anno. I furti di auto dimezzati, -49% (da 37 a 19). Quelli in appartamento calati dell’1,3 % (da 238 a 235). Gli scippi da 10 a 5, -50%. Rapine in banca: nessuna, a fronte di una sola lo scorso anno. Inoltre non vi sono segnali di infiltrazione di criminalità organizzata. Tra i motivi della positiva condizione del nostro territorio l’innalzamento della soglia di attenzione da parte dei cittadini, segno di un tessuto sociale ancora coeso e tendenzialmente disposto a sostenere l’azione della giustizia. Poi una cospicua attività di prevenzione svolta dalle forze dell’ordine, evidente anche nell’aumento dei controlli, delle denunce e del numero degli autori di reati assicurati alla giustizia. Dati positivi, che vanno portati all’attenzione dell’opinione pubblica, e che possono servire a promuovere con maggior forza una cultura della legalità e della coscienza civile.

Tag:

I Commenti sono chiusi