Strade amiche

Bambini in strada

L’Amministrazione Comunale di Gemona, a partire dall’anno scolastico 2010/2011, ha ideato e realizzato un progetto di educazione stradale dal titolo «Sicuri in Strada». L’iniziativa è stata condivisa con le scuole statali e paritarie delle primarie e dell’infanzia di Gemona, il Comando della polizia municipale, l’Autoscuola Romanelli, l’Associazione Rally Sport e i Nonni Vigile. Attraverso la didattica della sicurezza, il progetto vuole stimolare negli allievi un senso civico che permetta di comprendere e limitare i rischi che si affrontano sulle strade.
Coordinatore, promotore e realizzatore di tutte le fasi del progetto è stato Loris Cargnelutti, assessore alla protezione civile e ai piani d’emergenza, che si è avvalso, come supporto didattico, di due opuscoli redatti dall’ufficio regionale per la tutela dei minori A spasso con Quasar []: uno rivolto alle classi primarie di 1° e 2° e l’altro per quelle di 3°, 4° e 5°. Sui due opuscoli sono spiegate alcune norme essenziali di comportamento per andare a scuola a piedi, fare una gita in bicicletta e per «convivere» al meglio sullo scuolabus; sono presentate le istruzioni fondamentali per conoscere la forma e il colore della segnaletica; i diritti-doveri a cui il cittadino deve adeguarsi in strada; sono forniti i rudimenti su cosa controllare nella bicicletta e come comportarsi da passeggero responsabile in automobile.
Grazie a «Sicuri in Strada» l’assessore Cargnelutti ha voluto avviare un percorso di condivisione e compartecipazione con vari soggetti, mettendo in rete chi già si occupa di educazione stradale: forze dell’ordine, scuola, volontariato, realtà che, come accade ormai da tempo nelle iniziative in rete del Coordinamento delle associazioni, potenzieranno ora la reciproca conoscenza e collaborazione.
Il progetto si è concluso nel mese di giugno con una prova teorica e pratica svoltasi presso l’area del polisportivo. Ai 120 bambini di 5° elementare è stata consegnata la «Patente del ciclista»; mentre ai bambini dell’ultimo anno dell’infanzia è stata rilasciata la «Patente del pedone». Il prossimo anno – a detta delll’assessore Cargnelutti – c’è la volontà di replicare. L’ambizione è di potere inserire «Sicuri in Strada» nel piano dell’offerta formativa della Direzione Didattica di Gemona in modo permanente. [gc]

Tag: ,

Un Commento a “Strade amiche”

  1. Carlo scrive:

    Debbo dire che con gran soddisfazione il progetto ei genitori di Artegna e Gemona e’ andato in porto!! L’importante e’ che non lo facessero loro.

    Grazie Assessore!!

    Non si e’ capito che un progetto di questo genere deve nascere dalla collaborazione dei genitori scuola ed amministrazione, quando lo proponevano i genitori non andava bene, erano tutti contro ( ma sono quelli che debbono assumersi la responsabilita’). Per fortuna che ci sono documenti e articoli!!