Accountability

Accountability

Sono appena trascorsi due anni dall’insediamento dell’attuale consiglio comunale di Gemona. Siamo quasi a metà del cammino. Qualche bilancio di quanto abbiamo realizzato come «Con te Gemona» si può azzardare, almeno in termini numerici. Eccolo:

Partecipazione e interventi in sedute del consiglio comunale15
Mozioni in consiglio comunale (consulta per la famiglia, bilancio sociale, casa dell’acqua, osservatorio sul lavoro, PEC, CAFC6
Ordini del Giorno (acqua pubblica, moratoria decreto Ronchi, ospedale e sanità, rilancio Cipaf , efficienza energetica)5
Interpellanze (tra cui: Cafc e lavori in via S.Pietro, piste ciclabili, sito internet comunale, sede Ass n.3, mancati finanziamenti regionali, assicurazione furti comunale, Rivoli Bianchi, spese feste di Natale, interventi per la crisi economica, sportello immigrati, raccolta differenziata, antenna di via Zugli, agenzia per i giovani e la famiglia, percorso vita)29
Richieste convocazione Consiglio comunale straordinario (crisi economica, riordino autonomie locali)2
Documenti con proposte operative (riuso dei materiali, sanità Gemona e Alto Friuli, Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenible)3
Lettera/invito a tutti i Consiglieri comunali1
Partecipazione alle riunioni della commissione Statuto e regolamenti (documenti licenziati: Reg. Albo delle Associazioni, Reg. Accesso agli atti, Reg. Procedimento Amm.vo, Reg. Rifiuti S.U., Reg. Risparmio Energetico, Reg. Protezione Civile, Reg. Scuolabus)\
Comunicati stampe / Lettere al giornale40 ca.
Documenti dell’amministrazione comunale publicati in esclusiva sul sito internet (tra cui: bilancio comunale, Piantina dismissioni patrimonio comunale (centro), Progetto «Gemona Città dello Sport» (11 Mb), Ricerca rifiuti differenziata, Contributi associazioni)30 ca.
Articoli/Post sul sito www.contegemona.it733

2 Commenti a “Accountability”

  1. M.L. scrive:

    Complimenti! Se tutti i consiglieri comunali facessero il vostro lavoro, avremmo un’eccellente qualità nella politica gemonese e un’informazione molto più completa e accessibile a tutti. Lo dico aldilà degli schieramenti e delle preferenze politiche. Siete un esempio. Bravi! Maria

  2. Beppino C. scrive:

    Complimenti. Accountability significa letteralmente render conto, che è quanto un’amministrazione (pubblica e privata) dovrebbe fare nei confronti dei cosidetti portatori di interessi (stakeholders).
    Render conto significa ASSUMERSI LE RESPONSABILITA’ di quanto si è fatto e/o non fatto, detto e/o non detto nel bene e nel male. Bravi, continuate così.
    Al di là dei contenuti e delle appartenenze politiche sarebbe bello che tutti gli schieramenti facessero questa sorta di operazione trasparenza. Non è una questione di metodo come alcuni vociferano quasi aggrappandosi solamente a quest’ultimo per definire la bontà di una scelta o di un atto. No, sarebbe troppo facile altrimenti. Render conto dev’essere connaturato in maniera intrinseca all’atto stesso di amministrare. Senza dimenticare mai che sono i FATTI non le parole ad indicare la qualità e la bontà di un’amministrazione: sono i risultati non le premesse gli elementi su cui si giudica il lavoro fatto.