Census nostros requiris

Censimento

E siamo a 15. Il primo censimento ufficiale dello stato italiano risale al 1861 (quando noi gemonesi eravamo sotto la felix Austria). L’ultimo al 2001. Il prossimo avrà come data di riferimento il 9 ottobre 2011. Si riconterà la popolazione e le sue caratteristiche strutturali, si aggiorneranno le anagrafi comunali, si raccoglieranno informazioni sulle abitazioni e gli edifici. I questionari non saranno più consegnati a mano, bensì spediti per posta direttamente alle famiglie. I moduli potranno essere inoltrati on line, recapitati presso i “centri di raccolta” allestiti dal Comune oppure consegnati ai “rilevatori”. E appunto domani, venerdì 26 agosto, scade il bando per selezionare un alcuni “rilevatori” e un “coordinatore”, che svolgano le operazioni censuarie (dal periodo ottobre 2011 – febbraio 2012). Un’opportunità che potrebbe interessare studenti universitari o persone senza lavoro. Un servizio per il Paese. Nella speranza, poi, che la politica – ma non solo quella – li analizzi, questi dati raccolti, e sappia fondare su di essi le proprie scelte per il bene comune.
[QUI la pagina web del Comune di Gemona con il bando]

Tag:

2 Commenti a “Census nostros requiris”

  1. Mr. Londero scrive:

    Peccato che la vostra newsletter sia arrivata due giorni dopo la scadenza del bando…. Sigh sigh :(

  2. admin scrive:

    @ Mr. Londero,

    spediamo settimanalmente la newsletter ad alcuni indirizzi. Non lo facciamo con cadenza giornaliera per non intasare la posta elettronica. Se ha perso un’occasione lavorativa ci rincresce davvero.