+ Tip Top + Benessere

Tip Top
di Sandro Venturini

C’è stato un tempo, giusto l’altro ieri, in cui ci spiegavano che per stare meglio dovevamo spendere di più – anche molto di più – di quanto avevamo in tasca. Così noi, quando ci capitava di forare la ruota della bicicletta – come mi è capitato alcuni giorni fa -, sostuivamo la camera d’aria. L’intera camera d’aria per una sola foratura. Dimenticandoci dell’esistenza del Tip Top, il kit di riparazione: pezze gommate, raschietto e mastice. L’equazione era semplice: cambiare l’intera camera d’aria ci faceva risparmiare tempo e fatica, e in più alimentava il mercato. Sembrava così che tutti stavamo un po’ meglio. La camera d’aria bucata finiva invece in discarica. Solo in pochi se ne curavano.
Ora quel tempo e quella logica sono in declino. I conti non tornano. I soldi per le camere d’aria nuove scarseggiano. Le cataste di quelle bucate riempiono le discariche. Una nuova equazione si (ri)fa strada: ci teniamo la vecchia camera d’aria, acquistiamo il kit Tip Top, spendiamo di meno, lasciamo un mondo più pulito ai nostri figli. Una nuova logica, più sobria e responsabile nei confronti della natura. E davvero tutti stiamo meglio, più “leggeri”, meno schiavi della mentalità del consumo.

Tag:

2 Commenti a “+ Tip Top + Benessere”

  1. Marco scrive:

    la mia è forse l’ultima generazione che ha usato il Tip Top.. poi d’un tratto le camere d’aria nuove costavano meno dei kit di riparazione.. oggi è tuttora cosi !!
    Il mio intervento non è una provocazione, visto che concordo col post, ma lo spunto per una riflessione sulle “scelte” antieconomiche che dovremmo perseguire per la “salvezza”.

  2. Sandro scrive:

    Condivido. E’ una delle pratiche che ci permettono di risparmiare risorse(97%), utilizzare le mani e contribuire a consolidare la cultura della sobrietà. Dietro il tip top c’è un mondo di significati. Viva il tip top