A.A.A. Laureati cercansi

Cappello da laureato

Sappiamo quanti laureati ci sono, per fasce di età, a Gemona? Quali le tipologie di lauree rappresentate sul territorio? Quanti dei neo-laureati trovano lavoro, e dove? Sono dati non facilmente reperibili, mentre invece sarebbero significativi per una lettura attenta della nostra comunità. Si potrebbe analizzare non solo quale tipo di substrato culturale abbiamo, ma soprattutto su quali risorse e potenzialità possiamo contare in prospettiva futura. Un parziale aiuto ci viene dalle rilevazione di una recente ricerca condotta da AlmaLaurea [] sui laureati in Friuli. Secondo questo studio la facoltà che offre maggiore possibilità di lavoro è quella di Ingegneria. I neo-ingegneri trovano occupazione nel 99% dei casi entro i primi tre mesi dalla laurea, e anche con uno stipendio discreto (1.500 € mensili). Al secondo posto ci sono i laureati in Economia, che nel 95% dei casi trovano lavoro entro quattro mesi, e con uno stipendio di circa 1.300 €. In terza posizione troviamo i medici: circa l’85% dei neo dottori trova lavoro entro 4 mesi dalla discussione della tesi. Per gli altri la ricerca di un lavoro si fa più difficile. I laureati in Giurisprudenza, per esempio, attendono in media 8 mesi prima di trovare occupazione o di inserirsi nel praticantato dell’avvocatura. A tutti gli altri, in media, l’attesa diventa ancora più lunga.
Sarebbe di certo interessante conoscere qual è la situazione anche a Gemona. Potrebbe emergere un quadro per promuovere sostegni per i laureati, valorizzare le loro competenze, coinvolgerli all’interno di progetti di rilevanza comunale. Una semplice proposta che ci permettiamo di avanzare è quella di costituire una piccola équipe, sotto la guida dell’assessorato alla cultura per esempio, che svolga una raccolta di dati sui laureati degli ultimi 15/20 anni a Gemona, in modo, poi, da sottoporli ad analisi statistica e valutare eventuali progetti da attuare. Potrebbe essere questo il primo passo per la costruzione di una rete di “competenze” e di “professionalità”. Menti preparate e, chissà, disponibili a mettersi a servizio della nostra cittadina per capire il passato, analizzare il presente e progettare il futuro. [gv]

Tag:

7 Commenti a “A.A.A. Laureati cercansi”

  1. Benjamin Braddock scrive:

    Ma come…

    Questo post è qui da più di 24 ore e non ci sono ancora interventi di Bepi o Anonimo circa l’inutilità delle commissioni, gruppi di studio, equipes di valutazione…

    Ci penso io: ci vogliono fatti, non parole!

  2. Bepi scrive:

    @Benjamin Braddock: questa volta mi trovi in disaccordo.
    Bella idea facciamola questa Commissione, e la facciamo presiedere da qualche illustre prof gemonese !
    Sono certo che sarete certamente in grado di individuare una personalità degna di questo importante incarico … ci sarà solo l’imbarazzo delle scelta !

  3. Guido scrive:

    La mancanza di ironia di Bepi sconfina nel patologico…

  4. Beppino C. scrive:

    @Benjamin Braddock
    Concordo con il mio omonimo. Ben venga che si faccia una bella commissione ma, giusto per precisare, senza usare i numeri o ancor peggio le statistiche, perchè i nostri illustri proff non li sanno usare d’altronde sono specializzati in un altra materia: le chiacchiere

  5. carlo scrive:

    ma le chiacchiere chi le ha fatte? Vi ricordate il patto con gemona?l’avete scritto anche qui sul vostro blog

    http://www.contegemona.it/2011/06/25/l%E2%80%99elenco/

    non sono chiacchiere tutte queste cose non fatte? carta giovani, riduzione tassa rifiuti,buoni casa, sportello per l’imprenditoria,investimenti sull’ospedale,carta di identità elettronica,assicurazione gratuita per le casalinghe eccetera eccetera…

    ma beppino, di cosa parli?

  6. Guido scrive:

    Certo che Bepi e vice Bepi sono proprio monotematici!!!

  7. Beppino C. scrive:

    @Carlo Che c’azzecca ora il Patto per Gemona con questa discussione?
    Come cantava la grande Mina come al solito le vostre risposte sono: “parole, parole, parole”