Numeri

Numeri

Costi sostenuti dall’amministrazione comunale di Gemona per «preparare le strutture sportive del polisportivo comunale al fine di accogliere gli atleti della nazionale Sud-Africana» mediante «la semina del campo sportivo e delle aree adiacenti alle asfaltature» (determina n. 760 del 29.08.2011) .

Semina campo sportivo per accoglienza nazionale sudafricana
4.306

Tag:

8 Commenti a “Numeri”

  1. Luisa scrive:

    A Gemona si spendono tanti soldi per lo sport, per accogliere atleti stranieri.
    Poi però si vogliono aumentare gli affitti delle palestre comunali alle società sportive, frequentate dai nosti figli, mettendo così in difficoltà tali società che già non nuotano nell’oro e sopravvivono con le rette che i genitori pagano.
    Gemona città dello sport e del ben stare solo per gli altri?

  2. Anonimo scrive:

    Quante fesserie leggo e in che modo strumentale si danno le notizie… Il polisportivo risulta chiuso? Risulta a disposizione dei soli atleti sudafricani?
    La vera notizia è: la regione ha dato un contributo x la sistemazione della pista ed il comune ha approfittato x sistemare tutto il polisportivo. Polisportivo che usano anche altre società, oltre alle scuole (università inclusa) x tutto il periodo dell’anno.
    Bisogna essere corretti nel dare l’informazione. Non fate come il tg4!
    Aumenti x l’uso delle palestre? Non mi risulta. Si dica cortesemente quali e per quale associazione, altrimenti è una delle solite sparate di questo blog.

  3. admin scrive:

    @ Anonimo.
    Dal Suo commento non risulta chiara quale sarebbe l’informazione che avremmo dato in modo scorretto. L’unica notizia che risulta dal post è il costo sostenuto per sistemare il polisportivo, come viene indicato nelle delibere comunali. Niente di più. Poi, come accade in ogni blog (ma forse Lei non è molto avvezzo a questi strumenti di informazione “democratica”), i lettori possono scrivere ciò che ritengono più opportuno. Lei ha fatto lo stesso e ha avuto modo di replicare. Se poi non Le risulta che il costo delle palestre sia aumentano, tant’è, alla sig.ra Luisa sì. Se vorrà fornirci dati più precisi in merito, saremo lieti di ospitare un Suo ulteriore commento. Altrimenti c’è il rischio che anche la Sua passi come una delle “solite sparate” di questo blog.
    Tenga infine conto che questo strumento, a differenza di altri mezzi di comunicazione (le lettere inviate a casa dei cittadini, ad esempio, oppure il da Lei citato Tg4), ha proprio questo di positivo, che permette a chiunque di smentire o di confermare ciò che viene pubblicato. Non ci sembra poca cosa in quest’epoca in cui la politica tende a nascondere ciò che fa e a mostrarsi per ciò che non è.

  4. Luisa scrive:

    @ Anonimo
    Non sono solita fare “sparate” su questo, o altri blog. Le pochissime volte che ho scritto, l’ho fatto sempre firmando con il mio nome, non nascondendomi nell’anonimato.
    Ciò che ho scritto è ciò che il segretario dell ‘associazione sportiva, di cui mia figlia fa parte, mi ha detto.
    Se lei, che evidentemente è molto addentro nelle scelte dell’amministrazione comunale, magari palesando la sua identità (perchè come anonimo non è credibile), è in grado di smentire che ci saranno degli aumenti per l’affitto delle palestre, sarò ben felice di riferire a chi ha diffuso false notizie!

  5. Bepo scrive:

    Senza nessun astio sig.ra Luisa, vogliamo i numeri non solo il “mi ha detto …” e soprattutto non affermazioni apparentemente senza senso del tipo “si vuole aumentare il costo…” che fanno tanto “al lupo al lupo”. Impariamo ad usare le cifre e i numeri per rinforzare quanto si esprime in maniera inequivocabile. Altrimenti si rischia di non parlare dei fatti ma solo di opinioni come fa troppo spesso la nostra splendida stampa italiana che, giustamente, in Europa e non solo è considerata meno di zero. La stampa seria, quella anglosassone sarà certo anche gossip ma gli approfondimenti e le inchieste non sono solo o quasi su temi scandalistici, ricordo a chi se ne fosse dimenticato che furono 2 semplici redattori del Washington Post a fare ballare la poltrona dell’uomo più potente della terra con il caso Watergate. Nel nostro amato paese i nostri giornalisti al massimo la seggiola la occupano. o la scambiano.
    Sig.ra Luisa tanto per tagliare la testa al toro faccia sapere le cifre degli aumenti e i nomi delle persone o della palestra che le hanno riferito quanto ha detto.
    @ admin il post numeri parla da solo: un costo sostenuto e la sua relativa voce di spesa punto e mi fermo qua perchè ogni commento sarebbe inutile.

  6. admin scrive:

    @ Bepo. Ecco perché in questo blog abbiamo dedicato una rubrica ai “numeri”. Per uscire dal valzer delle sterili polemiche. I numeri sono lì, obiettivi, sono un punto di partenza condiviso.
    Sulla specifica questione delle palestre, non è certo ai cittadini che vanno chiesti questi dati, ma agli amministratori di Gemona, che continuano a seguire modalità opache nella gestione della cosa pubblica. Non dovrebbe essere il Comune a pubblicare quanto chiede di affitto per le palestre? Non possiamo mica chiedere ai cittadini che si leggano tutte le delibere e le determine comunali, non crede? Basterebbe poco, una paginetta su internet, 10 minuti di lavoro. Sig. Bepo, non Le sembra grottesco chiedere che sia un comune cittadino a fare la trasparenza che un ente pubblico ha in dovere di fare? O magari ai giornalisti? Non percepisce quanto sia bislacco questo modo di affrontare i problemi?

  7. Bepo scrive:

    @ Caro admin concordo è compito degli enti pubblici informare i cittadini sui costi e i servizi che vengono offerti ma:
    1) Questo non significa che i cittadini in mancanza di questa necessaria informazione possano fare alcune affermazioni peraltro non corroborate da dati.”libertà è partecipazione” cantava Gaber, se uno vuole affrontare un argomento deve informarsi, deve partecipare e andare a raccogliere i dati necessari non, ma non credo che sia il caso della Sig.ra Luisa, spare nel mucchio. Se la Sig.ra Luisa ha alcuni dati che li pubblichi a mio avviso; dire che son aumentati senza fornire le cifre beh non basta,sarebbe un’informazione monca e mi pare strano che non colga l’importanza di questo elemento;
    2) Non si chiede ad un cittadino di fare quella trasparenza che lei giustamente dice dovrebbe essere fatta dall’ente pubblico ma chi fa informazione dovrebbe pretendere che chi fa affermazioni o solleva problemi sia informato e soprattutto avvalori le sue tesi con i fatti (in questo caso specifico con dei numeri);
    3) Riguardo ai giornalisti preferirei glissare: visto che i mezzi di informazione, tranne internet si guardano bene dal fare reale informazione e non è un caso ripeto che la nostra stampa sia considerata alla pari di quella del terzo mondo. La verità caro admin la può raccontare solamente chi è libero non chi è pagato;
    4) Visto lo sviluppo della discussione e dei vari interventi le chiedo se, a questo punto, non sarebbe una cosa interessante affrontare proprio il tema dei canoni delle palestre con numeri e cifre che dimostrino l’andamento o l’eventuale aumento dei canoni. Tirare il sasso e nascondere la mano (ma non è il suo caso), mi permetta, non sarebbe il modo serio e corretto di fare informazione;
    5) I numeri sono numeri, incontrovertibili ed inequivocabili a differenza di tante, troppe parole. Avete avuto davvero un’ottima idea a pensare una rubrica di questo tipo: chiara, semplice, concisa e in grado di comunicare immediatamente.
    6) Credo che in fondo il ragionamento che entrambi abiamo fatto colga due punti essenziale: la trasparenza degli enti pubblici nei confronti dei cittadini e la serietà e l’aderenza alla verità di chi fa informazione. Purtoppo nel nostro caro paese entrambe le cose sono (fatte le debite e dovute eccezioni) davvero merce rara.

  8. Luisa scrive:

    @ Bepi
    Io non ho detto che i canoni sono aumentati, ho detto “si vogliono aumentare”, quindi è una cosa che deve ancora succedere.
    Il probabile aumento dei canoni delle palestre per l’anno prossimo, è stato comunicato dall’assessore Marmai e da un altro rappresentante del comune (mi pare il signor Valent), durante l’incontro tra l’amministrazione comunale e le associazioni sportive di Gemona. Tale aumento non è stato ancora quantificato.
    In quanto semplice cittadina, altro non posso sapere, chieda ai suddetti signori.