Una firma di cittadinanza

Ragazzina islamica

Le firme raccolte per la campagna “L’Italia sono anch’io” hanno già raggiunto quota 30 mila. Già oltre la metà delle 50 mila necessarie. Lo scrivono i promotori della proposta di legge di iniziativa popolare dalle pagine del loro sito internet [].
La campagna ha come obiettivo la riforma del diritto di cittadinanza: si propone che anche i bambini nati in Italia da genitori stranieri siano cittadini italiani e si intende concedere il diritto elettorale amministrativo ai lavoratori regolari presenti nel nostro Paese da almeno 5 anni.
Come abbiamo già ricordato [], nel nostro Comune la raccolta è stata avviata da “Con te Gemona”. Chiunque desideri sostenerla, può firmare presso l’ufficio protocollo del Comune oppure attendere il “banchetto” che nel pomeriggio di sabato 21 gennaio organizzeremo sotto la loggia del Municipio.

[QUI una breve video-intervista a Antonio Russo, referente nazionale delle Acli, che spiega in breve i contenuti della campagna “L’Italia sono anch’io” (11 min)]
[QUI il volantino per la raccolta di firme di sabato 21 gennaio promosso da “Con te Gemona”]

Tag:

I Commenti sono chiusi