Vendesi Gemona

Gemona - Via Altaneto

Durante l’ultima seduta [] il consiglio comunale di Gemona ha deliberato la vendita di alcuni immobili di proprietà del Comune. Si tratta di un primo elenco di fabbricati, in buona parte nel centro storico, e di terreni. «La prima tranche – ha affermato il sindaco Paolo Urbani durante il consiglio – riguarda quegli immobili su cui abbiamo avuto esplicita richiesta da parte di persone che vogliono acquistare. E pertanto ci auguriamo che questo avvenga». Tra le proprietà ce n’è una di grande pregio e valore storico: l’ex ricovero di via Altaneto sul colle del castello. Due aree edificabili rispettivamente di 1.250 e 200 metri quadrati. Sempre in centro sono stati messi in vendita appartamenti, uffici e locali commerciali. Tra i terreni alcuni dell’area PEEP di via Della Roggia e della ex Colonia di Maniaglia lungo la “strete da Gjae”.
Pubblichiamo [QUI] l’elenco delle proprietà che saranno cedute dal Comune, accanto alla cartina del centro storico con l’indicazione degli edifici e i numeri di mappale dove si trovano gli immobili messi in vendita [QUI, aree di colore giallo].
La nostra lista civica si è espressa più volte sulla positività della scelta di dismettere parte del patrimonio comunale, tenuto conto delle situazioni di coloro che oggi vi risiedono, da verificare caso per caso. Non è infatti compito di un’amministrazione comunale la gestione diretta di un così cospicuo numero di immobili non funzionali alle attività dell’ente.
Diverso discorso, invece, riguarda il sito di via Altaneto []. Il colle del castello – non servirebbe nemmeno ricordarlo – ha un valore non paragonabile agli appartamenti e agli uffici. È un simbolo della storia e dell’identità della nostra comunità. E anche di più: a seguito del sisma del ’76 è diventato l’emblema della Ricostruzione e della Rinascita del Friuli. Se ora l’ente locale non ha le risorse economiche per valorizzarlo degnamente, con la dismissione si priva di questa possibilità per sempre. La fede dell’attuale maggioranza nelle doti salvifiche del “privato” rischia di essere mal riposta, soprattutto se chi comprerà quella porzione di colle guarderà esclusivamente alle sue tasche e non anche al bene pubblico.
Da parte nostra cercheremo di vigilare. Pubblicheremo di volta in volta tutti i documenti che riguarderanno questo frammento della nostra identità storica e ambientale, nella speranza che non venga svenduto al primo offerente e che si pongano precisi limiti riguardo alla destinazione e al rispetto dei vincoli urbanistici.

Tag:

5 Commenti a “Vendesi Gemona”

  1. Marco scrive:

    ottima mappa, i fabbricati si visualizzano bene.. peccato manchino i terreni.

  2. laura scrive:

    sarei interessata a sapere chi sono le persone che hanno chiesto di comprare i terreni di via altaneto… il sindaco lo ha detto?

  3. Anonimo scrive:

    sono curioso di sapere quali saranno le modalità di pubblicità che saranno adottate per ottenere il maggior numero di offerto per singola vendita.
    Questo sarà uno degli aspetti fondamentali se veramente si vuole ottenere la massimizzazione del profitto della collettività e non il piccolo vantaggio di qualcuno.

  4. admin scrive:

    @ Marco,
    al momento abbiamo realizzato solo la mappa del centro storico. Se ci rimarrà del tempo faremo anche quella dei terreni. In ogni caso dall’elenco dovrebbe essere abbastanza semplice individuare quali siano.

    @ laura,
    durante il consiglio comunale il sindaco Urbani non ha fatto alcun nominativo. La domanda andrebbe rivolta direttamente a lui.

    @ Anonimo,
    certo, la strategia di comunicazione sarà un elemento decisivo per massimizzare i profitti. Per questo sarà molto importante che l’amministrazione comunale, ma anche i cittadini e i mass media, diano il massimo della visibilità a queste vendite. Considerato che si tratta di beni di tutti…

  5. Armando scrive:

    Complimenti per la dettagliata informazione.

    E il Comune che cosa aspetta a dar nota di un tanto?
    Il Sindaco potrebbe mandare una letterina a tutti i cittadini per informali circa la modalità ed i tempi con cui partecipare all’asta pubblica.