Numeri

Numeri

Compensi di alcuni esponenti politici di Gemona che siedono in società a partecipazione regionale o comunale:

Ivano BenvenutiCipaf (presidente)Compenso
mensile
€ 1.721
Virgilio DisettiCipaf (consigliere)Compenso
mensile
€ 860
Giuseppe TisoAgemont (consigliere)Compenso
(dal 9 agosto 2011)
€ 1.134
Paolo UrbaniFinest (consigliere)Compenso
annuale
€ 12.379
Barbara ZilliAgemont (consigliere)Compenso
annuale
€ 2.646

10 Commenti a “Numeri”

  1. enzo scrive:

    sarebbe molto interessante conoscere, accanto ai compensi, le ore che queste persone, scelte di sicuro per la loro competenza, la dedizione al lavoro e la certa professionalità, dedicano agli incarichi per cui sono così modestamente retribuiti.

  2. Armando scrive:

    Se vogliamo risanare veramente i conti pubblici è indispensabile sfrondare molti rami secchi che servono solo per spartire sedie con logiche di potere politico. Inoltre i compensi degli amministratori pubblici devono tenere conto di eventuali altri redditi percepiti. Ad es. i primi due della lista percepiscono già la pensione e i vitalizi per i pregressi incarichi politici in Regione, potrebbero benissimo svolgere l’incarico al CIPAF solo con il rimborso delle spese. E se la legge non lo prevede ancora farebbero un bel gesto se di loro sponte rinunciassero al compenso e lo devolvessero alle famiglie in difficoltà economica.

  3. P.C. scrive:

    Nell’elenco ci sono 3 generazioni di politici distanti per età e per schieramento politico ma accomunati dalla stessa logica di governo…. tutto questo mi fa molta pena.

  4. Carlo Simeoni scrive:

    Vi ringrazio, e’ importante che queste cose si sappiano in momenti come questi…

  5. Chris Varick scrive:

    Non sono d’accordo con P.C.
    I nomi indicati si riferiscono a storie personali e politiche diversissime tra loro.

    Il sindaco del terremoto può vantare di aver contrbuito alla rinascita di questo citadina; non credo il suo successore negli anni ‘90. Il sindaco attuale si barcamena tra scelte urbanistiche discutibili (grazie assessore!) e proclami sul rilancio sportivo del comune francamente fantasiosi.
    Ma sembra persona perbene.

    Il problema è sempre quello di sistemare un politichetto per poltrona; vorrai mica mettere un cosiddetto tecnico all’agenzia per la montagna? Ci metterai il tuo referente politico…

  6. Franco C. scrive:

    Credo che il sindaco di Gemona dovrebbe cominciare lui a dare l’esempio… parla tanto di risparmi e poi si mette in tasca uno stipendio intero per scaldare la sedia del cda di una azienda pubblica… da oggi in poi quando apre la bocca con la solfa dei tagli qualcuno gli ricordi che il primo che deve essere tagliato è il suo compenso visto che di sicuro non è stato messo lì per merito ma solo per la tessera che ha in tasca.

  7. Pieri scrive:

    Anche se ufficialmente non è un politico, sul MV di oggi è indicato il compenso annuo per il presidente di Ater Alto Friuli, il gemonese Paolo Pittini: 17.809,69.

  8. enzo scrive:

    @ Pieri
    sicuro soldi ben guadagnati…… come quelli dei consiglieri che “lavorano” per Agemont…… di sicuro li hanno scelti dopo aver verificato quanto sono “produttivi” in consiglio comunale a Gemona…..

  9. Pieri scrive:

    Personalmente sono molto critico sui vari incarichi e compensi dati alla “casta” e alle persone che la accompagnano.
    In ogni caso mai mi permetterei di esprimeri giudizi sull’operato dei singoli casi sopraccitati in quanto sono totalmente ignorante in materia.
    Non credo al teorema secondo il quale tutti i politici rubano e guadagnano troppo, per me occorre valutare caso per caso. Resta purtroppo evidente comunque che molti enti o simili hanno come scopo prioritario quello di assegnare cariche e compensi senza nessun motivo!!!!

  10. Luisa scrive:

    Per me il problema è l’accumulo delle cariche, infatti vedo che sono sempre le stesse persone a venire nominate dai loro partiti per “occupare” le poltrone di società ed enti.