Gemona, città della multivisione

Ivano Bolondi

Le immagini evocano emozioni, le emozioni portano con sé i ricordi più intimi, segreti, di ognuno di noi. Quelli che celiamo al resto del mondo. Fotografie in movimento cullate dalla musica, da poche parole evocative e misteriose, proiettate all’aperto, in una sera d’estate.
Il Festival internazionale della Multivisione “GemonaImmagina” rinnova anche per quest’anno il suo appuntamento, tingendo di magia il Sagrato del Duomo e il Centro storico di Gemona dal 25 al 28 luglio, tutte le sere a partire dalle 21.30.
Organizzato dal Gruppo Fotografico Gemonese il programma prevede numerose performance realizzate da altrettanti artisti, associando le immagini alla danza e alla musica dal vivo.
Tra i tanti appuntamenti, ricordiamo l’omaggio alle poesie di Pablo Neruda “Il mare in poesia” per la serata di giovedì 26 e l’itinerario di spettacolo con proiezioni sugli edifici del centro storico di venerdì 27 “Piazza d’arte in cammino”, che partirà da Piazza Garibaldi arrivando fino a Piazza del Ferro, a cura di Claudio Tuti, Francesco Lopergolo e Franco Toso. Lo spettacolo sarà accompagnato dalle coreografie dell’associazione “Danza e dintorni” e dalle fisarmoniche di Silvia Lepore e Martina Rossi.
Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile visitare la mostra fotografica di Ivano Bolondi “Quale Cina?“. Nell’esposizione, allestita in piazza del municipio per tutta la durata del Festival dalle ore 18 alle 21.30, Bolondi si orienta su tre segmenti tematici: la ricerca dell’armonia, l’identità e il senso del futuro di questo straordinario popolo dell’estremo Oriente. In caso di mal tempo gli spettacoli troveranno accoglienza presso il Cinema Sociale di Gemona.[ap]
[QUI il programma completo di GemonaImmagina 2012]
[Foto: Ivano Bolondi (part.), www.ivanobolondi.it]

Tag:

I Commenti sono chiusi