Gemona, la scuola innanzitutto2

Lavagna

Accogliamo con favore la notizia che il sindaco Paolo Urbani, dopo gli interventi apparsi sulla stampa [1.► 2.►] e le sollecitazioni dei docenti delle scuole gemonesi [], si sta facendo carico della grave situazione determinata dal ridimensionamento degli istituti superiori di Gemona “Magrini”, “Marchetti” e “D’Aronco”. Da molto tempo il nostro gruppo consigliare sottolinea la necessità di maggiori sforzi, politici ed economici, a supporto del nostro polo scolastico gemonese [1.► 2.►]. Fino ad oggi siamo stati inascoltati, nonostante i molteplici segnali di una crisi in atto che ora rischia di farsi più grave. È urgente che l’amministrazione comunale, in sinergia con gli altri enti locali, si attivi con tempestività ed efficacia in tutte le sedi opportune affinché si salvaguardi il patrimonio formativo che i tre istituti hanno saputo costruire negli anni.
Per questo motivo, d’intesa con la consigliera Mariolina Patat del gruppo “Idee in Comune”, abbiamo inoltrato una lettera al sindaco Urbani e all’assessore competente Vincenzo Salvatorelli in cui avanziamo una serie di proposte concrete e percorribili che il Comune può immediatamente mettere in campo. Innanzitutto chiediamo la costituzione di un tavolo di coordinamento, da realizzare fin da subito, tra tutti i portatori di interesse (attuali dirigenti, insegnanti, personale ATA, rappresentanti dei genitori e degli studenti, …), in cui elaborare una prospettiva di breve e lungo periodo per offire un’oportunità di rilancio del polo scolastico. Proponiamo inoltre un più incisivo coinvolgimento economico dell’amministrazione a sostegno dei progetti più meritevoli che i tre istituti vorranno mettere in campo per potenziare la propria offerta formativa, anche adottando opportune variazioni al bilancio comunale. Infine, chiediamo che (finalmente) il sindaco si ponga in una logica di ascolto delle esigenze delle nostre scuole, adottando una logica di rete e di dialogo costruttivo.
[QUI la lettera inviata al sindaco di Gemona]

I Commenti sono chiusi