Spazzatrice: dopo due anni di noleggi, ora si acquista

Spazzatrice stradale

Dopo due anni e oltre 70 mila euro spesi per il noleggio, la questione della spazzatrice del Comune di Gemona dovrebbe ora chiudersi in modo positivo. Almeno stando alle parole dell’assessore Fabio Collini, che, durante l’ultimo consiglio comunale, ha dichiarato l’intenzione di acquistare – finalmente, puntualizziamo noi – un nuovo mezzo per la pulizia delle strade comunali. Una determina specifica al momento non c’è ancora, ma siamo fiduciosi che sarà presto approvata.
Della questione abbiamo dato conto in più occasioni [1.► 2.► 3.►], evidenziando l’inefficienza e l’incongruenza nel comportamento dell’assessorato guidato da Collini. Possibile che in due anni non si sia riusciti a decidersi per l’acquisto o per un noleggio con regolare bando di gara e si sia proceduto invece con continui noleggi temporanei di mese in mese ad affidamento diretto, con una lievitazione anomala dei costi?
La nostra preoccupazione per le casse comunali ci spinse a inoltrare un’interpellanza [►], da cui pare sia venuta la decisione comunicata in consiglio comunale. A questo punto, non rimane che attendere il bando e che si metta fine a questa vicenda fatta di inefficienze e pressapochismo (tra tutte ricordiamo la frase, ripetuta di mese in mese in tutte le determine, «in attesa che l’amministrazione comunale di Gemona acquisisca i preventivi per la riparazione del vecchio mezzo»).
Ora, confidiamo che si delibererà in fretta. Ed esprimiamo un pizzico di soddisfazione: chissà quanto sarebbero andati avanti con continui noleggi temporanei senza i nostri solleciti.

Tag:

3 Commenti a “Spazzatrice: dopo due anni di noleggi, ora si acquista”

  1. Anonimo scrive:

    speriamo valga almeno il detto….. chi va piano va sano e lontano…..

  2. Wall-E scrive:

    Ecco uno dei motivi per cui l’Italia è ridotta così.
    Non esiste criterio, serietà, gestione oculata del denaro pubblico.

    Al di là di fatti ben più gravi (sia sotto il profilo delle responsabilità dei singoli, sia sotto il profilo economico) che accadono altrove, ben si può dire che questa vicenda rispecchia il pressapochismo e leggerezza di un assessore. Nessun onesto padre di famiglia, nessun imprenditore serio, nessun professionista di alta scuola, si comporterebbe in questo modo: nessuno di loro getterebbe al vento decine di migliaia di euro posticipando di due anni un acquisto di tale tipo.

    Mi chiedo: con i tempi che corrono ci possiamo ancora permettere un amministratore [*****] (per quanto detto sopra), [*****] (per il rifacimento di via Caneva) e [******] (perla questione via Dante)?

    [*****] = termini eliminati dall’Amministratore.

  3. Marco scrive:

    Gemona si “permette” amministratori incapaci da molti anni…….. Forse sembra solo a me, ma quasi tutte le scelte che fa questa giunta vanno nella direzione contraria a quella che avrei sperato…….. quando cambieremoooooo!!!